Estate teatrale

«Back to Momix», dodici serate di pura magia al teatro Romano

Momix (ph Max Pucciariello)
Momix (ph Max Pucciariello)
Momix (ph Max Pucciariello)
Momix (ph Max Pucciariello)

I Momix compiono 42 anni. E non li dimostrano: spensieratezza e leggerezza il motto che guida le magiche e illusionistiche coreografie di Moses Pendelton. I Momix tornano finalmente in Italia, portando il meglio dei loro successi.  

Dal 6 al 18 agosto, sul palcoscenico del Teatro Romano, va in scena «Back to Momix»: una grande festa per il pubblico, uno sguardo teso al futuro evocando un mondo di immagini surreali, facendo interagire corpi umani, costumi, attrezzi e giochi di luce. Dodici serate di puro spettacolo con il meglio dei successi targati Momix. Dalle coreografie di «Botanica», creazione del 2009, a quelle realizzate in esclusiva per il 35° anniversario della compagnia.

E l’inserimento di alcuni pezzi di «Classics», spettacolo di fine anni ’80 inizio anni ‘90 che portò il gruppo alla ribalta internazionale, fino alle nuove creazioni per la ripartenza. È l’omaggio che l’Estate Teatrale Veronese, festival organizzato dal Comune di Verona in collaborazione con Arteven, vuole fare al pubblico scaligero, accendendo i riflettori su una delle compagnia più amate di sempre.

In scena Jessica Adams, Anthony Bocconi, Alison Coleman, Kelly Trevlyn-Fatscher, Teddy Fatscher, Seah Hagan, Elise Pacicco, Rebecca Rasmussen and Jason Williams. Co-direttore artistico Cynthia Quinn.

I Momix, la presentazione a Palazzo Barbieri
I Momix, la presentazione a Palazzo Barbieri

«Back to Momix nasce dal desiderio di tornare a calcare le scene dopo anni difficili che hanno allontanato la compagnia dal pubblico – afferma Pendleton -, con quella leggerezza e spensieratezza che da sempre sono peculiarità dei Momix e uno sguardo teso al futuro: da qui il gioco di parole del titolo che richiama un classico della cinematografia anni ’80».

Momix, compagnia fondata nel 1980, non sembra accorgersi dei 42 anni di storia ed affronta le sfide della gravità, le acrobazie dei suoi incredibili ballerini e il trasformismo dei suoi personaggi che evocano sensazioni e colori sempre nuovi con gli occhi di un bambino un po’ cresciuto, Moses Pendleton, carismatico direttore artistico e creatore di innumerevoli spettacoli di successo. Oltre alle annuali apparizioni al Joyce Theatre di New York, la compagnia si esibisce regolarmente in tutto il mondo, effettuando tournèe in: Canada, Spagna, Italia, Grecia, Francia, Inghilterra, Austria, Svizzera, Irlanda, Olanda, Portogallo, Argentina, Brasile, Russia, Australia e tutto l’Oriente.

INFORMAZIONI sui siti www.spettacoloverona.it e www.myarteven.it. BIGLIETTI in prevendita al Box Office di via Pallone 16 tel. 045 80 11 154 e sul sito www.boxofficelive.it.