Villa Vecelli Cavriani

Il violinista russo Ludevig nel «concerto impossibile» di Tchaikovsky

.
Rassegna musicale a Villa Vecelli Cavriani a Mozzecane
Rassegna musicale a Villa Vecelli Cavriani a Mozzecane

Gran finale questa sera, alle 21, a Villa Vecelli Cavriani, a Mozzecane dove il Talent Music Summer promosso da Fondazione Discanto chiuderà con il violinista Feodor Ludevig. Il musicista russo eseguirà il «concerto impossibile» di Tchaikovsky, una partitura così impegnativa da inibire persino Iosif Kotek, il violinista che avrebbe dovuto esserne il primo esecutore nel 1878. A causa delle grandi difficoltà tecniche anche Leopold Auer, altro grande concertista, lo definì «ineseguibile». Solo tre anni dopo si trovò un solista disposto ad accettare con coraggio l’impresa. Alla giovane star della serata, ospite per tre anni consecutivi del Garda Lake Summer Music Festival e vincitore di importanti concorsi, spetterà dunque una bella sfida e prova di talento, con rarissimi precedenti.

 

Oltre all’esecuzione del concerto per violino del compositore russo, si alterneranno sul palco di Mozzecane numerosi musicisti internazionali già affermati concertisti, selezionati nell’ambito dei corsi di perfezionamento svoltisi a Villa Vecelli. Citiamo: Friedrich Johann Schafer, giovane prodigio tedesco, al pianoforte con il Concerto numero 3 di Beethoven, connotato da un linguaggio serrato e una ricca articolazione sonora; Barbara Cvitanovic, interprete del concerto per pianoforte K467 di Mozart, che all’epoca riscosse grande successo in quanto, secondo il musicologo Piero Rattalino, «fece ritorno alla commedia degli equivoci, congegnata con tutte le sorprese, le trovate, i colpi di scena necessari». A causa delle previsioni meteo che prevedono maltempo, il concerto si svolgerà nel salone principale di Villa Vecelli a capienza ridotta, sempre nel rispetto delle normative anti Covid. Qualora il numero di richieste fosse superiore al numero di posti disponibili, verrà seguito l’ordine di arrivo delle prenotazioni. Per informazioni telefonare al numero 379 1613613, prenotazioni sul sito www.fondazionediscanto.it.

Francesca Saglimbeni