Stasera al Bastione San Zeno

«Elettra in paradiso», l'Alzheimer visto da un carlino nel teatro di Michela Pezzani

Il carlino Elettra
Il carlino Elettra
Il carlino Elettra
Il carlino Elettra

«I cani sono metà angeli e metà bambini», diceva il principe Antonio De Curtis "Totò" e proprio ad una creatura di razza carlino è dedicato l'ultimo racconto per il teatro di narrazione di Michela Pezzani, giornalista del quotidiano L'Arena che debutta con «Elettra in paradiso» stasera - 23 giugno - alle ore 21 al Bastione san Zeno per il festival Non c'è differenza ideato e creato da Isabella Caserta.

Da otto anni l'autrice collabora gratuitamente con la manifestazione che tratta il tema della coesione e dell'altro da sè e nell'appuntamento odierno ad ingresso libero la storia tratta la malattia di Alzheimer vista attraverso gli occhi e il sentimento di una amica a quattro zampe testimonial della "terapia dell'amore". L'attrice Nunzia Messina della compagnia Trixtragos è regista e voce narrante, al fianco di Alessandra Marigonda interprete Lis (Lingua italiana dei segni) e della musicista Eugenia Soregaroli al flauto traverso.

«È una storia vera e non triste nonostante tratti un problematica importante e drammatica - spiega la scrittrice ferrarese, ipovedente, che vive e lavora da anni a Verona - ma ho utilizzato un linguaggio adatto anche ai bambini per sensibilizzare su una realtà del nostro tempo osservata e condivisa con noi dal miglior amico o amica a quattro zampe che essere umano possa avere accanto». «L'obiettivo è rendere alla portata di tutti e specie ai giovani argomenti di spessore resi da Michela intriganti proprio grazie al suo particolare stile narrativo poetico, giocoso, realistico-sottolinea la Messina- di cui poi la Lis e la musica sono in grado di tradurre l'ispirazione in un rapporto diretto di empatia».

«Elettra in paradiso» nella versione lunga, da cui è appunto tratta la pillola del reading, uscirà in formato Kindle per rendere fruibile la lettura agevolata attraverso gli ausili elettronici. All'appuntamento di oggi saranno regalati inoltre numeri della rivista di volontariato, Vita Vera a cura di Anmic (Associazione nazionale mutilati e invalidi civili) su cui sono pubblicati altri racconti della Pezzani nelle due rubriche fisse Ipovisione e dintorni e Diversamente in.