Stasera a Veronetta

Albacaro, al via
rassegna jazz:
Pimazzoni Trio

Stasera a Veronetta
Albacaro, il Pimazzoni Trio (archivio)
Albacaro, il Pimazzoni Trio (archivio)

Una nuova rassegna jazz in un locale neonato ma già in possesso di un’identità ben precisa. Albacaro, la cicchetteria veneziana a Veronetta, presenta, da stasera, mercoledì 31 gennaio, alle 19.30, una serie di concerti jazz intitolata “Basso, contrabbasso e Bacanal”.

 

Secondo le parole di Michele Pieri, tra i fondatori del locale di via San Nazaro con Roberto Pineda e Andrea Grigoletti, «Albacaro è un angolo di Venezia fuori da Venezia e vuole continuare la tradizione che vede uniti i bacari al jazz, in un tessuto particolare. Le “cicchetterie” della Laguna sono alla base della scena jazz veneta e per questo il jazz è la musica portante anche del nostro locale».

 

Influenzato dai locali jazz di New York, Albacaro ha un doppio set, uno alle 19.30 e l’altro alle 22, nella sala inferiore. Per il primo appuntamento di “Basso, contrabbasso e Bacanal” mercoledì 31 gennaio alla cicchetteria in via San Nazaro c’è il Pimazzoni Trio formato da Andrea Pimazzoni, Gianni Sabbioni e Cesare Valbusa. Nel loro repertorio, la rivisitazione di brani di colossi del jazz (Molk, Fletcher Henderson, Charlie Parker) e la riproposizione di standard. Gli altri appuntamenti della rassegna: il 28 febbraio con il trio Sabbioni-Speri-Valbusa e il 14 marzo con il Beppe Zorzella Jazz Trio, cioè Zorzella a tromba e filicorno, Rudy Speri alla chitarra ed Enrico Terragnoli al basso acustico, in un omaggio al leggendario Chet Baker.

Giulio Brusati