Distrubuito anche da Acque Veronesi

Sconti nella bolletta con il bonus idrico: cos'è e chi ne ha diritto

Si tratta di un contributo alle spese della bolletta dell'acqua: nel Veronese ne hanno diritto 22.600
Il rubinetto di fortuna del tubo  dell'acquedotto a Castelnovo Bariano dove Torretta attingeva acqua
Il rubinetto di fortuna del tubo dell'acquedotto a Castelnovo Bariano dove Torretta attingeva acqua
Il rubinetto di fortuna del tubo  dell'acquedotto a Castelnovo Bariano dove Torretta attingeva acqua
Il rubinetto di fortuna del tubo dell'acquedotto a Castelnovo Bariano dove Torretta attingeva acqua

 Entro novembre 22.600 famiglie della provincia di Verona riceveranno a casa da Acque Veronesi l’assegno relativo al bonus sociale idrico 2021 (valore complessivo 1,6 milioni di euro, quindi il contributo è in media di 61,5 euro a famiglia).

Si tratta di un’agevolazione gestita dall’Autorità nazionale (Arera), viene distribuito alle famiglie in difficoltà economica e viene calcolato sulla base del nucleo familiare.

Per accedervi occorre presentando la Dichiarazione Sostitutiva Unica all’Inps: viene distribuito a chi ha indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro oppure indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro quando ci sono più di 4 figli a carico.

Per il 2022 e solo per i mesi compresi tra gennaio e luglio sono già pervenute ad Acque Veronesi quasi trentamila segnalazioni di nuclei familiari con difficoltà economiche, che ora entreranno a sistema per la valutazione dei requisiti previsti per l’accesso all’agevolazione.