<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Quargentan lancia un minibond nativo digitale

Quargentan spa, azienda vitivinicola di Terrossa di Roncà, è la prima pmi in Europa a lanciare un bond nativo digitale su piattaforma Blockchain (Dlt). Lo comunica la banca bresciana Valsabbina, Società cooperativa per azioni, in una nota in cui si precisa che l’operazione è stata perfezionata ieri. L’obbligazione, interamente sottoscritta dalla Banca Valsabbina, ha una durata di cinque anni con scadenza al 2027, per un ammontare complessivo di 1 milione di euro, e ha lo scopo di sostenere i piani di crescita e di investimenti all’estero della società emittente, oltre a migliorare l’efficienza energetica. L’emissione del mini bond digitale, precisa la banca nella nota, è avvenuta in seguito alla trasformazione dell’azienda in una vera e propria digital company, attraverso l’adozione della piattaforma tecnologica Fleap, sviluppata dalla startup milanese Sandbox e specializzata nella gestione della governance aziendale su blockchain, e adeguando anche lo statuto sociale. Quargentan ha chiuso l’esercizio 2021 con un valore della produzione di 88 milioni di euro e un Ebitda di 3,2 milioni di euro. L’investitore ha sottoscritto le obbligazioni native digitali su blockchain, integrate nella piattaforma dell’emittente, che consentirà oltre all’esercizio dei diritti associati alle obbligazioni di eliminare qualsiasi supporto cartaceo. Arranger dell’operazione è stata Integrae Sim, società partecipata da Banca Valsabbina, in collaborazione con la fintech Fleap, lo studio legale LX20 e lo Studio Notarile Morone. «Questa operazione», commenta Marco Quargentan, ad di Quargentan spa, «è una fase di sviluppo importante della nostra società, che crede nell’innovazione come motore di crescita e di sostenibilità nel lungo periodo. La trasformazione in digital company ha aperto non solo le porte a nuove forme di finanziamento, ma ha anche reso più efficacie ed efficiente la gestione della governance aziendale, proiettandoci verso nuovi traguardi strategici». «Siamo orgogliosi di aver supportato un nostro cliente come Quargentan, insieme alle partecipate Integrae Sim e Sandbox srl (Fleap). Un traguardo che conferma l’importanza delle sinergie tra mondo bancario tradizionale, mercato dei capitali e innovazioni fintech», commenta Hermes Bianchetti, responsabile Divisione Business di Banca Valsabbina.•. Va.Za

VERONA

Suggerimenti