None

Un convegno su Silvio Negro il difensore delle Ville Venete

PATRIMONIO. Ritorno storico alle radici dell'attuale Istituto regionale
È uno degli appuntamenti nel festival che si apre il 17 ottobre a Castelfranco al Teatro Accademico

 Silvio Negro (1897-1959)
Silvio Negro (1897-1959)

Il Veneto vanta una benemerita istituzione, l'Istituto regionale Ville Venete (IRVV), erede dell'ente nato nel 1958 per salvare un patrimonio architettonico che rischiava la rovina. La figura del primo presidente, Silvio Negro, sarà ricordata quest'anno da un convegno nell'ambito delle attività culturali dell'istituto (quarto festival delle Ville Venete), presentate nella sala Boggian di Castelvecchio. Negro, giornalista al Corriere della Sera, Premio Bagutta per la saggistica nel 1936, dopo l'8 settembre 1943 si dimise per non collaborare con i nazifascisti e dopo la Liberazione divenne capo dell'ufficio romano del Corriere. Il festival si terrà dal 17 al 23 ottobre 2011 ed è promosso dall'IRVV con il patrocinio della Regione e si propone di «valorizzare un patrimonio culturale economico, sociale e ambientale», come ha spiegato la presidente dell'istituto Giuliana Fontanella, «che deve essere esaltato per essere in grado di preservare alle generazioni future la memoria del territorio, di concorrere allo sviluppo della cultura e del sistema economico». Giuliana Fontanella ha sottolineato come queste ville — 4.200 tra Veneto e Friuli Venezia Giulia — meta di turisti da tutto il mondo, «abbiano un'anima stratificata dall'architettura, da affreschi che ricordano la vita, da passi, parole e gesti di chi le ha abitate. Un patrimonio che il mondo ci invidia».
Il programma del festival si apre lunedì 17 ottobre alle 15 al Teatro Accademico di Castelfranco Veneto con il convegno «Le ville di Giorgione. Una proposta di promozione del territorio». Martedì 18 ottobre, a villa Cordellina Lombardi di Montecchio Maggiore, con inizio alle 17,30 si terrà l'incontro «Ricordo di Silvio Negro: le radici di un'istituzione». Mercoledì 19 ottobre alle ore 17 in villa Manin di Passariano (Udine) convegno dal titolo «Lo sport in villa: uno strumento di valorizzazione di parchi e giardini». Giovedì 20 ottobre a villa Contarini a Piazzola sul Brenta l'incontro «Il turismo scolastico in villa: realtà e prospettive». Venerdì 21 ottobre alle 15,30 al Museo nazionale di Villa Pisani a Strà presentazione del catalogo Gli affreschi del Settecento (secondo tomo) in collaborazione con Fondazione Cini e Marsilio Editori. Sabato 22 ottobre sarà la presidente Giuliana Fontanella a trarre le conclusioni della settimana e a villa Contarini alle 10,30 si terrà il convegno «Esperienze di rete nella valorizzazione del patrimonio culturale».
La rassegna si concluderà domenica 23 ottobre a villa Contarini di Piazzola sul Brenta: villa e parco aperti a tutti con presentazione di iniziative per l'accesso al patrimonio culturale e degustazione di prodotti tipici. A.M.