<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Testo in votazione alla Camera

Tre teatri veronesi diventano «Monumento Nazionale»: Filarmonico, Nuovo e Ristori nell'elenco

Domani (3 aprile) andrà in votazione in aula alla Camera il Testo unificato che riconosce il titolo di "monumento nazionale" a una lista di teatri italiani che hanno almeno 100 anni di attività
Teatro Filarmonico
Teatro Filarmonico
Teatro Filarmonico
Teatro Filarmonico

Oltre 400 teatri si potranno fregiare del riconoscimento di Monumento Nazionale, titolo che andrà a identificare quei teatri "la cui edificazione risalga ad almeno 100 anni". Tra questi anche il Filarmonico, Nuovo e Ristori di Verona.

Domani (3 aprile) andrà in votazione in aula alla Camera il Testo unificato che riconosce il titolo di "monumento nazionale" a una lista di teatri italiani dopo che il Comitato dei Nove ha esaminato gli emendamenti della commissione che andranno a integrare il Testo.

Tra le proposte presentate quella che allunga la lista dei teatri da 46 a 408 e stabilisce che, oltre al requisito dell'anzianità di costruzione, possa essere valutato come requisito la programmazione che deve essere "rivolta ad attività di spettacolo dal vivo con il concorso finanziario pubblico" o "il cui edificio sia stato oggetto di verifica dell'interesse culturale con esito positivo o di dichiarazione dell'interesse culturale" .

Nella lista dei 408 Teatri che riceveranno la qualifica di "monumento nazionale" risultano, tra i tanti, anche il Teatro dell'Opera di Roma e sempre nella Capitale l'Ambra Jovinelli, il Brancaccio, l'Eliseo, il Quirino, il Rossini, la Sala Umberto, il Teatro Torlonia e il Salone Margherita e poi, tra i tanti, il Goldoni , l'Affratellamento il della Pergola, Cestello, Rifredi e il Niccolini di Firenze, il Mercadante e il San Ferdinando di Napoli, il Duse di Bologna e il Filarmonico, Nuovo e Ristori di Verona.

Suggerimenti