contest teatrale tra strade e piazze

Oscar street theatre, i Giovani di casa Shakespeare premiati a Roma

Il riconoscimento ritirato dalla regista del gruppo, Sabrina Modenini. La cerimonia è disponibile su RAI Cultura
I giovani di Casa Shakespeare premiati a Roma

È stato consegnato a Roma al nutrito ensemble veronese I Giovani di Casa Shakespeare il premio street theatre nella categoria giovani. Il Veneto ha conquistato così un posto sul podio dei vincitori della gara che quest'estate ha animato vie e piazze della Penisola da nord a sud, coinvolgendo nella fase finale ben dieci regioni italiane.

Il 3 novembre la regista del gruppo, Sabrina Modenini, è volata a Roma nientemeno che nei panni shakespeariani di Titania, la regina delle fate di Sogno d'una notte di mezza estate, per ritirare l'"oscar giovani": le venti medaglie destinate agli altrettanti vincitori veronesi. La cerimonia, in première streaming sui canali della Fondazione Luigi Einaudi, è disponibile su RAI Cultura.

Gli oscar street theatre

La serata degli oscar street theatre è la cerimonia a conclusione della gara Ahi, serva Italia! – Dante di Shakespeare, basata sull’omonimo romanzo di Monaldi & Sorti edito da Solferino. Ha condotto la serata Daniela Vergara, volto storico del Tg2 RAI che gli italiani ricordano in particolare per i lunghi anni di attività dal Quirinale. Si è tornati poi in Veneto per la sigla di coda: dal suo studio di registrazione a Padova, Stevie Biondi, una delle più calde voci italiane jazz&soul, è uscito dal suo usuale repertorio per cimentarsi con la canzone Guido i’ vorrei, testo lirico tratto dal romanzo ispiratore del premio.

Leggi anche
Dante visto da Shakespeare, Verona vince il Premio Giovani

I Giovani di Casa Shakespeare

L'ensemble veronese che hanno sorprendentemente sbaragliato nella categoria giovani perfino un duo proveniente dall’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma, esibitosi ad Assisi - sono stati premiati per «l’impegnativa e ambiziosa messa in scena, la ricchezza e varietà dell’organico, la creatività nell‘adattamento del testo, la complessità delle soluzioni sceniche proposte nonché la tenacia con cui sono state realizzate, riuscendo a mantenere un elevato numero di spettatori presenti nonostante le avverse condizioni atmosferiche».

Casa Shakespeare, da parte sua, sotto la guida del direttore artistico Solimano Pontarollo, è un punto di riferimento tradizionale del teatro shakespeariano a Verona e non solo.

L’esibizione vincitrice 

Si è svolta il 12 agosto a Verona al Mura Festival. Il titolo è Recita di Messer Apuliese e de’ suoi Jullari d’alcuni passi della Commedia, presente l’autore Messer Alighieri. Lo spettacolo è tratto dal IV atto del romanzo di Monaldi & Sorti, in cui un giovane Dante Alighieri assiste alle prove della compagnia del capocomico di strada (realmente esistito) Ruggeri Apuliese, che mette in scena con i suoi guitti i primi abbozzi della Divina Commedia.

Tutta la scena riecheggia il famoso episodio dell’Amleto in cui il protagonista partecipa alle prove di un gruppo di attori girovaghi. Lo spettacolo aveva una struttura particolarmente impegnativa: sul palco erano presenti Dante, il suo amico Vanni Virgilio, il gruppo d’attori di strada e una compagnia di mimi, per un totale di ben sedici interpreti.

La cerimonia

La cerimonia - annunciata inizialmente al Globe Theatre di Gigi Proietti, il luogo shakespeariano per eccellenza della Capitale - dopo il crollo strutturale avvenuto nel teatro, attualmente sotto sequestro da parte della magistratura, ha trovato una delle più esclusive e prestigiose coulisse della Capitale: la Casa di Dante in Roma ha aperto alla manifestazione le sue porte per gentile concessione del vicepresidente Enrico Malato, uno dei massimi dantisti viventi. Sul palco allestito per l’occasione anche un ledwall, destinato ad ospitare la proiezione di scene e panorami spettacolari dell’esibizione vincitrice.

La Casa di Dante in Roma, culla degli studi danteschi fondata nel 1913 da Sidney Sonnino, ha sede nello storico Palazzetto degli Anguillara, a cui appartiene tra l’altro la medievale e affascinante torre. Oggi vanta come presidenti Marta Cartabia e Giorgio Napolitano, e come soci studiosi insigni tra cui l’italianista Giulio Ferroni.

La consegna dei premi di street theatre Dante di Shakespeare è stata seguita, come detto, in première streaming, sui canali della Fondazione Luigi Einaudi, patrocinatrice della gara insieme alla Società Dante Alighieri, ed è visionabile sul portale di RAI Cultura.

Il contest teatrale

L’inedito contest teatrale ha animato strade e piazze di tutta Italia, riscuotendo grande attenzione di pubblico e sui media televisivi: oltre a RaiUno, una quindicina di servizi realizzati da TGR Rai, Tv private e WebTV, oltre a numerosi articoli stampa, rafforzati dal sostegno di testimonial come Pupi Avati e Monica Guerritore. Singoli artisti di strada e intere compagnie sono scesi nelle piazze per cimentarsi in questa esclusiva gara di spettacolo interamente basata su un libro: il romanzo Ahi Serva Italia! – Dante di Shakespeare del duo Monaldi & Sorti, la celebre coppia, nell’arte e nella vita, che la Guerritore ha applaudito come «art director della pagina scritta».

Il successo dell’iniziativa ha fatto sì che il premio diventi biennale: prossima edizione dunque nell’estate 2024, con libertà di scegliere estratti non da uno solo dei volumi della trilogia, bensì da tutti e tre. Il terzo e ultimo volume della trilogia dantesco-shakespeariana è previsto infatti per l’autunno 2023. Attesa invece prossimamente l’uscita del cortometraggio GUARDA di Isabel Russinova, che si è fatta (letteralmente) in tre per recitare, nel centro storico di Roma, una scena del romanzo di Monaldi & Sorti in cui l’episodio di Dante con le tre Furie infernali è raccontato sulla falsariga dell’incontro tra Macbeth e le tre streghe.

 

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a L'Arena e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de L'Arena, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati