INCONTRI

Dante 750 Dai trovatori al web in arte e film

Oggi dalle 15, nella sala alla Loggia di fra' Giocondo (Piazza dei Signori), Verona celebra i 750 anni dalla nascita di Dante con la prima di due giornate dedicate a letture, mostre, musica, studi, cinema, fotografie. «Dante a teatro, dai trovatori al web» (oggi) e «Dante e l'arte» (domani). Gli eventi sono curati da Giuliana Nuvoli, dell'Università degli studi di Milano, e Nadia Scardeoni, di Adds archivio, in collaborazione con Angiolina Lanza, presidente dell'Associazione italiana cultura classica di Verona.
Alle 15 aprirà i lavori Giuliana Nuvoli. Parlerà poi Laura Pighi («Verona ospita Dante»). Seguirà «Cibo del corpo e cibo della mente», letture dal Convivio e dalla Commedia, con Giuliana Nuvoli e Marco Tajani. Nadia Scardeoni parlerà sul tema «Il ritratto di Dante: le sorgenti dell'iconografia dantesca». Il Dante virtuale sarà esplorato da Giorgio Manfredi, del sito Occambee e in «Una storia di Dante», testo di Giuliana Nuvoli. Questa prima giornata si chiuderà con «Dante e la musica dei tempi suoi», a cura di Antonio Minelli e del gruppo di musica antica Arundel.
Domani, sempre alla Loggia di fra' Giocondo, alle 9,30 Sergio Visciano intratterrà su «Le figure femminili della Commedia e la fotografia»; Angiolina Lanza su «Pentesilea in Dante e in Kleist»; Giuliana Nuvoli su «Francesca da Rimini nell'arte». A chiusura della mattinata Giuliana Nuvoli e Federico Viola presenteranno il sito «Dante e il cinema».
Alle 14,30, inaugurazione della mostra «Artisti per Dante» nell'antisala alla Loggia, con lavori di Anselm Rhoer (1941-2010), Giancarlo Beltrame, Julia Bugueva, Milvia Seidita e Sergio Visciano.
Alle 15,30 Anna Lerario, che ha riconosciuto il profilo di Dante in un antico affresco riscoperto in Sant'Anastasia dagli ultimi restauri, presenterà il suo documentario sul grande amico e mecenate del sommo poeta, Can Grande della Scala. Il Principe di Verona. Ingresso libero.

Suggerimenti