CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

05.12.2018

Un caso di scabbia
a scuola, «ma
non c'è epidemia»

L'Anti di Villafranca
L'Anti di Villafranca

 È stato segnalato un caso di scabbia, ieri mattina, all’istituto tecnico professionale e liceo Carlo Anti di Villafranca, in via Magenta. Il preside Claudio Pardini conferma che riguarda uno studente minorenne (non specifica se maschio o femmina o la residenza per tutelarne la privacy) e che sono state messe in atto tutte le misure appropriate: «Si tratta di un solo un caso già risolto. E non c’è stato bisogno di sanificare i locali. Durante la mattina avevo spostato alcune classi in via precauzionale ma non era necessario», spiega Pardini, che dirige la scuola popolata da oltre 800 studenti.

«Abbiamo provveduto a segnalare il caso all’Ulss che ci ha inviato l’informativa da seguire. A nostra volta l’abbiamo girata ai soli genitori degli studenti della classe nella quale è stato riscontrato il caso, non essendo un fenomeno che si può trasmettere facilmente ad altri e non essendo in corso un’epidemia».

 

La scabbia, infatti, è provocata da un invisibile acaro che si annida nelle pieghe della pelle, per esempio tra le dita, sotto le ascelle o all’interno delle cosce. Si trasmette solo mediante un contatto prolungato cute a cute.  Non è pericolosa: si cura con una crema prescritta dal medico.

Maria Vittoria Adami
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1