CHIUDI
CHIUDI

10.02.2019

Tasse invariate grazie ai risparmi con i Led

L’illuminazione pubblica a led consente sostanziosi risparmi
L’illuminazione pubblica a led consente sostanziosi risparmi

Tasse invariate quest’anno a Villafranca. Mercoledì sera il consiglio comunale si riunirà per approvare tutte le aliquote della tassazione locale che non saranno ritoccate al rialzo, nonostante alcune nuove spese che il Comune ha deciso di assorbire con il bilancio, senza attingere dai cittadini. È il caso del maggior costo per lo smaltimento dei rifiuti ingombranti: circa 150 mila euro. Per tutti i Comuni è previsto un aumento per questo conferimento tra il 3 e il 6 per cento, essendoci sempre meno siti di stoccaggio a disposizione. Villafranca coprirà l’aumento senza incrementare la Tari, la tassa con la quale tutti i cittadini coprono l’ammontare del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, 4,6 milioni di euro. L’unico aumento, annunciato a dicembre, è per il ritiro del verde dei giardini che pagano solo quelli che usufruiscono del servizio: passato da 30 a 35 euro, più 2 euro di commissione per la tabaccheria dove si effettua il pagamento. «Le aliquote rimangono invariate. Per i rifiuti ingombranti abbiamo deciso di farci carico dell’aumento», spiega l’assessore al bilancio Riccardo Maraia che mercoledì illustrerà il piano finanziario dell’anno in corso. Le tasse sono ferme da anni in città: «È frutto di una oculata gestione delle spese e di operazioni che ci hanno consentito di liberare risorse per la spesa corrente». Una su tutte il passaggio all’illuminazione a led in quasi tutta l’impiantistica pubblica. Il piano per l’illuminazione avviato nel 2016 per una spesa di 5 milioni di euro in buona parte finanziati dalla Regione, ora consente un taglio sensibile della bolletta per l’energia elettrica: «Ogni anno risparmiamo 460 mila euro che possiamo utilizzare per investimenti senza i vincoli della legge di Stabilità. A questo si aggiungono altri 500 mila euro liberati ogni anno dall’abbassamento del debito pubblico per abbattere il quale in questi anni abbiamo investito l’avanzo di bilancio». È un’operazione che ha consentito in una decina d’anni di passare da 34 milioni di debito a meno di 19. Ora la rata del mutuo del Comune è pari a 990 mila euro: «Più procediamo sulla strada dell’estinzione anticipata del mutuo, più la rata di ammortamento si abbassa e resteremo a fine mandato con un indebitamento irrisorio. Nel frattempo, negli ultimi anni non abbiamo mai acceso un mutuo. Altri margini li guadagniamo con risparmi sulla spesa corrente: prima di spendere ci si pensa bene». Il bilancio comunale, che pareggia tra entrate e uscita a circa 27 milioni di euro, sarà il tema centrale del consiglio che si riunirà alle 20. L’assemblea dovrà approvare le aliquote dell’addizionale Irpef, dell’Imu, della Tasi e della Tari nonché il piano finanziario per il 2019 della gestione dei rifiuti urbani. Sarà approvato il bilancio di previsione 2019 - 2021 con il piano delle alienazioni del patrimonio comunale. Sarà ripartita la quota dei proventi derivanti dagli oneri di urbanizzazione tra gli interventi su chiese ed edifici religiosi per i quali è stata fatta domanda di contributo. Saranno messe in discussione le due interpellanze della minoranza sulla riorganizzazione degli spazi scolastici alla luce delle esigenze delle superiori e dell’autorimessa interrata di Villafranchetta di proprietà del Comune. Saranno, infine, determinati i prezzi di cessione delle aree e dei fabbricati da destinare a residenza o attività e si modificherà il piano per l’applicazione della Cosap sul canone degli spazi pubblici. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Maria Vittoria Adami
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1