CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

23.02.2018

Tagliatella anti-crisi La ricetta dei ristoranti

I ristoratori di Villafranca con l’assessore Gianni Faccioli FOTO PECORA
I ristoratori di Villafranca con l’assessore Gianni Faccioli FOTO PECORA

La tagliatella, salvagente della ristorazione villafranchese, in sofferenza. Sette ristoranti ripropongono per il quinto anno la manifestazione Giovedì a cena con la tagliatella, per valorizzare un piatto tipico locale, nato tra l’800 ed il ‘900, quando scrittori, pittori ed intellettuali veronesi si incontravano al Caffè Fantoni, dove degustavano la specialità servita con i fegadini. L’iniziativa è anche un pretesto per tentare di aggregare gli operatori che hanno ancora voglia di fare squadra tra loro e con i commercianti. «Sarebbe bello coinvolgere più colleghi e i negozi, prolungando le aperture fino alle 20, magari anche il museo Nicolis e altri polo attrattori», riflette Giancarlo Bertolotto, titolare della trattoria El Pirlar (località Volpare), che la settimana prossima, giovedì primo marzo, inaugurerà nel proprio locale il percorso di cene a tema. «Non è facile però convincere i negozianti a tenere alzate le saracinesche, perché l’operazione richiede costi aggiuntivi», evidenzia. «Il problema della difficoltà a fare massa tra ristoratori non è solo di quest’ultima edizione: anche in passato il numero partecipanti era più o meno lo stesso. La tendenza degli operatori è di fare ognuno per sé, non c’è ancora la mentalità che si trova nei paesi a vocazione turistica», sottolinea l’assessore alle manifestazioni e ai pubblici esercizi, Gianni Faccioli. «Se riuscissimo ad aggregare i 15-20 titolari distribuiti sul territorio, potremo persino pensare di ripetere la cena al castello, che rimane una delle manifestazioni più prestigiose realizzate», azzarda. Intanto il programma è quello ordinato nella locandina in vista nei locali pubblici e che si prolunga fino a maggio. Si prosegue infatti con gli appuntamenti dell’8 marzo, al ristorante Il Gargano, che reinterpreta la tagliatella, proponendola in un menù tutto di pesce, del 15 all’osteria La Filanda, del 22 al bar trattoria Barcollo, tutti nel capoluogo. Dopo la parentesi di Pasqua le ultime tre date: il 12 aprile a L’isola della pizza, a Dossobuono, il 19 alla birreria con cucina La tana del luppolo e il 10 maggio al ristorante ai Tre volti, entrambi a Villafranca. Ogni appuntamento è a menu e prezzo fisso (25 euro a persona), ad eccezione del ristorante di pesce e per partecipare è gradita la prenotazione. Con il programma legato alla promozione della tagliatella, i ristoratori tentano anche di arginare gli effetti della crisi. «È innegabile che abbia influito. Anche nel nostro Comune diversi locali hanno chiuso i battenti perché i clienti sono calati», ammette Bertolotto. Forte anche la concorrenza delle numerose pizzerie ed esercizi che vendono cibo da asporto. «Persino chi come noi gestisce una pizzeria con cucina si accorge che la clientela è più orientata al take away piuttosto che al consumo nel locale: si risparmia su bevande e coperto», osservano Nicoletta Filippi e Rossella Benetollo, ristoratrici a Dossobuono. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Valeria Zanetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1