CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

13.02.2018

Sette anni a San Giovanni Lupatoto Rinnovò la chiesa e l’Opera Ciccarelli

Monsignor Giampietro Fasani in una foto scattata durante il viaggio a Gerusalemme
Monsignor Giampietro Fasani in una foto scattata durante il viaggio a Gerusalemme

Ci sarà una folta rappresentanza di fedeli di San Giovanni Lupatoto alla cerimonia religiosa di oggi per l’addio a monsignor Giampietro Fasani, il parroco di Villafranca spentosi venerdì, che era stato per sette anni, dal 1995 al 2002, alla guida della parrocchia di San Giovanni Battista. Il sacerdote ha lasciato un ricordo indelebile a San Giovanni Lupatoto per la sua azione pastorale, in particolare rivolta al Gruppo Famiglie, e anche per le opere che ha portato a compimento tra cui la pulizia straordinaria interna delle murature della chiesa e la sistemazione dell’altare. Per sua iniziativa venne infatti spostato indietro il vecchio altare e si provvide al riposizionamento del nuovo ambone e alla posa del blocco di pietra lavorata che ospita il nuovo altare. Viene ricordato in paese anche per il cambio di marcia dato alla Pia Opera Ciccarelli, che sotto la sua presidenza, rinnovò completamente strutture e organizzazione interna. «Don Giampietro arrivò nel 1995 a sostituire don Franco Fiorio e subito espresse nella pratica la sua visione molto propositiva sia nella gestione della attività pastorale sia in quella degli interventi di sistemazione della chiesa», dice Ruggero Mischi, componente del consiglio economico pastorale e anche del consiglio di amministrazione della Pia Opera. «Era disponibile ad ascoltare il parere di tutti senza prevaricare nessuno ma poi sapeva decidere». Sotto il clergyman, abito che indossava costantemente, c’erano indubbiamente le capacità manageriali dimostrate anche a Roma, dove dal 2002 al 2012 don Fasani ricoprì l’incarico di Economo della Conferenza Episcopale Italiana, la massima posizione economica-amministrativa in seno alla Cei. Un piglio manageriale, caratterizzato dalla totale assenza di prevaricazione, che il sacerdote originario di Lugo dimostrò anche alla guida della Fondazione Pia Opera Ciccarelli. Fu infatti nel periodo compreso fra la fine degli anni Novanta e i primi anni del 2000 che l’istituto per anziani lupatotino estese, con al vertice don Fasani e Sergio Gambarotto, la sua attività a varie case per lungodegenti della provincia veronese tra cui Casa Serena a Verona. Don Fasani, nei fine settimana liberi dagli impegni d’ufficio a Roma trovava spesso il tempo per una capatina in casa degli amici lupatotini con cui aveva intessuto fermissimi rapporti. «Era a cena con noi anche quando nell’aprile 2005 fu raggiunto per telefono dalla notizia della morte di papa Giovanni Paolo II», ricorda ancora Mischi. Don Fasani era anche appassionato di viaggi e con un gruppo di amici di San Giovanni Lupatoto diede corso a una serie di gite-pellegrinaggio. Sergio Gastaldo si è spesso occupato dell’organizzazione di questi viaggi e ricorda un fatto particolare. «Nel 2000 facemmo un pellegrinaggio fra Egitto e Israele nei giorni in cui prese avvio la seconda Intifada», ricorda Gastaldo. «Ci stavamo spostando in pullman quando giunti al confine fra i due stati fummo bloccati. Con don Giampietro, accompagnati dalla guida, scendemmo a parlare con i soldati che non volevano farci passare e dopo una lunga trattativa riuscimmo a ottenere di transitare in cambio di una visita a un negozio di souvenir palestinese gestito dalla famiglia di uno dei soldati. Il milite salì a bordo con il fucile Kalashnikov in braccio e ci accompagnò». •

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1