CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.03.2018

La Grezzanella da completare avvia la campagna elettorale

Lo svincolo del tratto incompleto della Grezzanella
Lo svincolo del tratto incompleto della Grezzanella

La Grezzanella si prepara a una nuova campagna elettorale. A pochi mesi dalle elezioni comunali di Villafranca, un gruppo di cittadini ha avviato una raccolta di firme per chiedere il completamento della variante alla regionale 62, la Postumia, ovvero l’asse Verona-Mantova che attraversa la città con il suo carico di traffico pesante. In una trentina di negozi di via Nino Bixio e Angelo Messedaglia-le due strade messe più a dura prova dai camion - e di corso Vittorio Emanuele II si può sottoscrivere l’appello che sarà poi consegnato a Venezia. La raccolta è stata avviata da un gruppo informale di cittadini coordinati da Lino Massagrande, qualche mese fa annoverato tra i papali candidati sindaco del Carroccio, ma che si propone ora come cittadino che con altri villafranchesi si trova nel suo studio di via Trieste, ogni martedì sera, per coordinare questa e altre iniziative. In pochi giorni sono state raccolte un migliaio di firme e si proseguirà fino al 15 marzo. Dopodiché il gruppo organizzerà due pullman per portare in Regione le firme. «Tutti si sentono coinvolti dal tema perché chi arriva in centro trova un caos primordiale. La viabilità è un disastro e ci rimettono i commercianti. La città non può morire così», spiega Massagrande. «Le radici di Villafranca sono commerciali e così vengono minacciate. Con l’apertura dell’ospedale, inoltre, entreranno ulteriori veicoli in più in città in una zona già trafficata. E ancora viviamo questa ridicola attesa nel completare i parcheggi», aggiunge con un rimbrotto all’attuale amministrazione del sindaco Mario Faccioli: «Tanto di cappello per le opere fatte, ma prima di tutto si deve completare la Grezzanella. Invece qui si lavora al contrario: prima si fa il tetto e poi le fondamenta. Finché non parte la variante non può partire Villafranca. Siamo fermi a 25 anni fa. Abbiamo un vestito nuovo, con le molte opere fatte, ma nessun sviluppo nel quale invece ci hanno superato i paesi limitrofi». Parole che suonano da candidato. Massagrande non nega la possibilità di un suo impegno di qualche natura. Ma per ora lavora sul gruppo di cittadini «uniti spontaneamente» per discutere dei problemi che la città deve affrontare. Le riunioni sono aperte a chi è interessato, così come l’invito a sottoscrivere l’appello per la Grezzanella e la sistemazione della viabilità è rivolto a tutti: «La situazione è ai limiti del paradosso, camion e macchine scaricano giornalmente quintali di polveri sottili considerate altamente cancerogene», si legge nel testo sotto cui apporre la firma. «I nostri figli crescono in una situazione di degrado che non può passare inosservata. Non possiamo accontentarci di scuse e giustificazioni, dobbiamo pretendere un intervento risolutore e che sia immediato». Il messaggio sarà recapitato a Venezia «per dimostrare ai politici regionali che la popolazione di Villafranca sente come improrogabile la necessità della circonvallazione». •

Maria Vittoria Adami
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1