CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.04.2017

Il tribunale conferma
i domiciliari per Tumicelli
Il legale scrive una lettera

Gli avvocati Matteo Nicoli e Nicola Grani e Davide Tumicelli
Gli avvocati Matteo Nicoli e Nicola Grani e Davide Tumicelli

Il tribunale del riesame ha respinto ieri il ricorso di revoca dei domiciliari per il presidente della Morelli Bugna Davide Tumicelli. La motivazione sarà depositata entro trenta giorni.

Ma non appena ha saputo della convocazione del consiglio comunale di martedì, lo stesso Tumicelli ha rotto il silenzio tramite il suo avvocato Nicola Grani, affermando «di avere agito, e con sé l’intero Consiglio di amministrazione e gli organi dell’ente, nella piena legittimità, regolarità e nell’esclusivo interesse dell’ente che rappresenta e dei suoi ospiti e ciò a prezzo anche di pesanti conseguenze personali».

La nota è stata inviata al sindaco Mario Faccioli con richiesta di mettere a parte del contenuto il consiglio. La lettera non è stata menzionata durante la seduta. Il testo continua: «Il silenzio mediatico sinora del mio assistito oltre che imposto dallo stato in cui egli si trova ha un preciso fondamento nella convinzione, da un lato, della effettiva vigenza, nel nostro ordinamento, dell’articolo 27 comma 2 della Costituzione che assicura a tutti una presunzione di non colpevolezza sino a sentenza definitiva, e dall’altro, che i processi debbano essere celebrati nelle competenti sedi giudiziarie e non sui mezzi di comunicazione o nelle assemblee politiche. Per tale ragione Tumicelli si augura sia celebrato al più presto il processo così da poter dimostrare pubblicamente la correttezza del proprio agire. Si augura di poter avere l’opportunità, in tempi brevi, di poter rendere conto del proprio operato politico al consiglio e alla cittadinanza».M.V.A.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1