CHIUDI
CHIUDI

18.09.2016

Arriva il Palasport
Ospiterà anche
le partite di serie A

Grande l’attesa per l’apertura del Palasport che finora a Villafranca non c’era mai stato FOTOSERVIZIO PECORAL’inaugurazione del nuovo palazzetto dello sport alla presenza delle autorità
Grande l’attesa per l’apertura del Palasport che finora a Villafranca non c’era mai stato FOTOSERVIZIO PECORAL’inaugurazione del nuovo palazzetto dello sport alla presenza delle autorità

Una giornata storica per Villafranca. La città ha ora il palazzetto dello sport. Sguarnita da sempre, ha inaugurato ieri la nuova struttura con una parata di amministratori: il sindaco Mario Faccioli, l'assessore allo sport Roberto Dall’Oca, con gli assessori regionali allo sport Cristiano Corazzari e quello ai lavori pubblici Elisa De Berti.

Da Venezia, infatti, sono arrivati 900mila euro di finanziamento per costruire la struttura costata 4 milioni di euro e coperta anche con fondi comunali e una permuta di terreni.

Presenti assessori e consiglieri comunali, il comandante della polizia municipale Angelo Competiello, i parroci di duomo, Madonna del popolo e Dossobuono: monsignor Giampietro Fasani che ha benedetto la struttura, don Giuseppe Suman e don Andrea Mascalzoni. E ancora, amministratori dei Comuni vicini e i comandanti Fabrizio Massimi dei carabinieri, Margherita Solimando della Guardia di finanza, Pietro Spagnoli dell’aeronautica.

Infine la Fipav, il presidente regionale del Coni Gianfranco Bardelle, il presidente della polisportiva San Giorgio Luigi Franchini e del Basket Villafranca Stefano Pasqualetto.

Omologata per le gare nazionali di pallavolo e pallacanestro di serie A e per il calcetto di serie B, il palazzetto ha 1.200 posti a sedere, una palestrina per il riscaldamento, spogliatoi, servizi, tribuna stampa, biglietteria e bar.

Sarà usato da tutti i gruppi sportivi locali, ma ieri ha firmato un debutto blasonato: alle 17.30 è iniziato il quadrangolare di pallavolo della Fipav «Trofeo città di Villafranca» che terminerà oggi tra le squadre del campionato nazionale Calzedonia Verona, Lpr Piacenza, Azimut Modena, Diatec Trentino e per il quale i biglietti sono andati esauriti ancor prima dell’annuncio dell'inaugurazione del palazzetto.

Prima del quadrangolare le autorità hanno premiato le eccellenze sportive villafranchesi: la squadra femminile di pallamano Olimpica Dossobuono per la promozione in serie A; Anna Rossi dell’Alpo Basket ’99, quasi un premio alla carriera per lei che si è ritirata quest’anno; i campioni regionali Matteo Merzi, Alessia Piacenza e Nicolò Olivo dell'Atletica Villafranca; per l’Asd Arti marziali, i campioni Davide Pagin, Chiara Massagrande e Gabriele Marangi; la squadra femminile di pallavolo promossa in seconda divisione della Polisportiva San Giorgio; gli esordienti e l’Under 14 élite maschili di pallacanestro della San Giorgio rispettivamente campioni provinciali e regionali. E infine le campionesse provinciali dell’Under 14, dell'Under 13 e della Terza divisione joung femminili dell'Asd Quadrivolley.

I gruppi rappresentano molte delle discipline praticate a Villafranca che potranno usufruire ora del palazzetto.

«Ne faremo un uso a 360 gradi, dai giovani atleti in erba fino alle eccellenze. Questa amministrazione tiene da molto allo sport e ai suoi valori», ha spiegato Dall’Oca che ha aperto la cerimonia. La palestra piccola sarà usata dai gruppi di arti marziali e la grande nel pomeriggio e alla sera dai ragazzi della polisportiva San Giorgio.

Verranno anche gli studenti del liceo Medi per la ginnastica e la squadra di A2 basket femminile di Alpo.

Per qualche giorno si allenerà qui Calzedonia Verona, mentre potrebbe fare base fissa per allenamenti e partite la seconda squadra della Blu volley. Sull’importanza di investire su strutture sportive d’avanguardia, «luoghi dello stare insieme divertendosi» hanno fatto leva Corazzari e Bardelle.

Ai ragazzi sugli spalti si è rivolto infine il sindaco: «In questa struttura c’è forza, impegno, determinazione e soprattutto ci siete voi. Alla città serviva una struttura importante e in un momento economico non facile per tutti abbiamo voluto crederci. Questo palazzetto», ha concluso il sindaco, «è vostro. La sua vita comincerà quando vi vedremo saltellare qui dove vi giocate un’opportunità offertavi dai cittadini. Oggi Villafranca gira pagina perché diventa una città che può competere a livello provinciale, regionale e nazionale».

Maria Vittoria Adami
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1