CHIUDI
CHIUDI

15.01.2019

La Coldiretti giovedì celebra Sant’Antonio

A Vigasio si cerca di mantenere vivo il ricordo delle origini della cultura contadina e degli elementi che la costituiscono, e tra questi c’è la festa di Sant’Antonio Abate. Il Santo, nato in Egitto nel terzo secolo, è riconosciuto come protettore del mondo rurale e degli animali e la sua devozione si intreccia alla tradizione cosicché il 17 gennaio Sant’Antonio viene celebrato con riti e benedizioni. Per questo la locale sezione della Coldiretti, in occasione della ricorrenza di Sant’Antonio, si ritrova per ricordare i coltivatori del paese defunti con una messa che verrà celebrata alle 19 nella cripta della chiesa parrocchiale. «Durante la celebrazione ci sarà la benedizione del sale», spiega il presidente Flavio Poldi, «che verrà poi portato in tutte le nostre case. Si tratta di una celebrazione molto sentita dai nostri iscritti, un tributo al santo protettore degli animali e del lavoro contadino in occasione della Festa di Sant’Antonio Abate, un’occasione di incontro che unisce le persone della nostra associazione». Durante la messa, il parroco impartirà la benedizione del sale, che ogni persona porta in chiesa. Sale segno spesso di sapienza, oltre che integratore alimentare. •

V.L.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1