CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.10.2017

Incrocio delle 5 strade
Appalto per la rotatoria

Traffico all’incrocio delle cinque strade a Vigasio FOTO PECORA
Traffico all’incrocio delle cinque strade a Vigasio FOTO PECORA

Nuovo passo in avanti per la sistemazione dell’incrocio delle «cinque strade», i cui lavori, a questo punto, potranno essere messi in appalto all’inizio del prossimo anno.

Nell’ultimo Consiglio comunale, che si è svolto sabato 30 settembre, è stata infatti approvata, senza nessun voto contrario, l’apposizione di un vincolo d’esproprio sulle aree che dovranno essere usate per realizzare la rotatoria. Quella rotatoria che, finalmente, risolverà i problemi di un crocevia molto trafficato. «Con questo passaggio, che sancisce l’interesse pubblico dell’opera, potranno essere avviate le pratiche di esproprio nello stesso tempo in cui verrà redatta la fase esecutiva del progetto», spiega il sindaco Eddi Tosi.

Secondo le previsioni della giunta, quindi, entro la fine dell’anno entrambi questi adempimenti potranno essere conclusi, in modo che con l’inizio del 2018 si possa bandire la gara per i lavori. Lavori che poi, secondo le previsioni, dovrebbero essere conclusi nel giro di sei mesi.

Il crocevia posto ad Ovest del capoluogo è sicuramente uno dei ponti neri della viabilità, non solo di Vigasio, ma dell’intero territorio. In esso la Provinciale numero 25, che costituisce la circonvallazione del paese, congiunge Castel d’Azzano con Trevenzuolo. Si tratta di una strada che è da tempo interessata da incidenti gravi, spesso mortali, che qui si interseca con le vie che portano in centro al paese, ad Isola della Scala ed a Nogarole Rocca. Già quattro anni fa l’amministrazione aveva previsto di sistemare l’incrocio, prevedendo questo intervento nel programma delle opere pubbliche, ma poi, a causa dell’indisponibilità di risorse, l’idea è stata accantonata. Poi, lo scorso anno, il piano volto ad eliminare il semaforo per sostituirlo con una rotatoria è tornato di attualità, prima con l’approvazione di uno studio di fattibilità e poi con il si della Soprintendenza. Nel dicembre scorso si è quindi arrivati alla stipula di un accordo di programma con la Provincia, in base al quale è stato stabilito che il Comune avrebbe portato avanti l’opera anche per conto dell’ente intermedio. Ora, finalmente, ci si appresta ad entrare nella fase operativa per quanto riguarda un intervento dal costo previsto di 365mila euro, che attualmente è completamente a carico del Comune. Il quale ha presentato una richiesta di finanziamento per il 50 per cento della spesa, nell’ambito di un bando della Provincia.

Oltre che delle cinque strade, il Consiglio si è però occupato anche di altri argomenti. Due, di carattere piuttosto tecnico, hanno riguardato le aziende partecipate dal Comune. In particolare, per quanto riguarda il non inserimento nel bilancio consolidato del comune dei dati relativi a Gsi, l’azienda posta in liquidazione volontaria in seguito alla scoperta di un passivo milionario, la rappresentante di Cambiamo Vigasio Silvana Arduini non ha partecipato alla votazione.

La seduta, che si era aperta con il benvenuto a Carmela Puzzo-che ricoprirà, a scavalco, il ruolo di segretario comunale-si è conclusa con una festa per Caterina. È la figlia dell’assessore Diego Campedelli, nata nella notte fra venerdì e sabato.LU.FI.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1