CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.01.2018

Accoglienza ai bambini di Chernobyl

L’accoglienza ai bambini bielorussi provenienti dalle zone vicine a Chernobyl, dove ancora oggi si sentono gli effetti delle radiazioni rilasciate in seguito al disastro nucleare avvenuto nel 1986, a Vigasio sarà di attualità anche quest’anno. Il comitato vigasiano della fondazione Aiutiamoli a vivere ha infatti organizzato anche per il prossimo settembre un periodo di accoglienza di bambini provenienti da Mozyr, città del sud della Bielorussa posta a circa 80 chilometri dal confine con l’Ucraina e, quindi, vicina all’ex-centrale nucleare. L’ospitalità che verrà presentata ai cittadini in un incontro pubblico previsto per lunedì alle 20.30, nella sala civica di Isolalta. «Questo», racconta una delle attiviste, Luisa Malagò, «sarà il diciottesimo anno di svolgimento per un’iniziativa che nelle ultime edizioni ha sempre visto arrivare a Vigasio una ventina di bambini fra i 7 ed i 10 anni». • LU.FI.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1