CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.11.2018

Salvò un aspirante suicida Vigile premiato dalla Regione

L’assessore Cristiano Corazzari con l’agente Giampiero Amara
L’assessore Cristiano Corazzari con l’agente Giampiero Amara

Era il 2014, sul ponte Visconteo a Valeggio, un uomo minacciava di buttarsi nel Mincio. Sul posto erano sopraggiunti subito i soccorsi. Tra loro c’era anche il vice istruttore della Polizia locale del comune di Valeggio, Giampiero Amara. Fu proprio lui quel giorno a convincere l’uomo a non gettarsi, salvandogli la vita. Ad Amara, ieri, quattro anni dopo il fatto, è stata conferita un’onorificenza per meriti speciali. La celebrazione si è svolta in mattinata a Venezia nella sede della Giunta regionale di Palazzo Balbi, con l’assessore al territorio e alla sicurezza Cristiano Corazzari. Il riconoscimento, attribuito con decreto del Presidente della Giunta veneta Luca Zaia, è riservato al personale di Polizia locale che si è contraddistinto per azioni particolarmente meritorie nei confronti della cittadinanza. Il 21 settembre del 2014 un uomo, in grave stato di prostrazione, si legge nella motivazione, minacciava di lasciarsi andare dall’altezza del ponte Visconteo nei pressi di Borghetto. Il senso del dovere, ma anche la prontezza e la notevole capacità di persuasione del vice istruttore Amara ha indotto l’uomo a desistere dal suo tragico intento, persuadendolo in maniera efficace e quindi bloccandolo. Il conferimento, si legge ancora, è dovuto «per aver reso salva la vita altrui in situazioni di emergenza o pericolo». A lui quindi è stata consegnata la medaglia d’oro. «Non si tratta di un tributo meramente simbolico», ha spiegato l’assessore Corazzari. «Tutti noi», ha proseguito rivolgendosi agli agenti durante la cerimonia, «vi siamo debitori e riconoscenti per l’impegno e il senso del dovere che quotidianamente esprimete con il vostro operato, mettendo costantemente a rischio anche la vostra stessa incolumità. Vi esprimo pertanto il nostro corale e sincero ringraziamento con l’impegno a sostenere concretamente e supportare i vostri sforzi, e quelli delle amministrazioni locali, per rafforzare il sistema regionale di sicurezza territoriale». Durante la mattinata, inoltre, sono stati insigniti anche altri otto operatori della Polizia locale veneta. Hanno ricevuto la medaglia d’oro: i due vice istruttori Damiano Vignaga e Claudio Rigoni del Comune di Arzignano; gli agenti scelti dell’Alto Vicentino Elena Rigotto e Damiano Domenico Valente; l’agente scelto Giuliana Faganello della Polizia locale di Vittorio Veneto; l’assistente Claudio Fabbro che opera a Bassano del Grappa ed infine il comandante Armando Stefanutto e l’agente scelto Mariafrancesca Mior della Polizia locale di Caorle. •

Nicolò Vincenzi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1