CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.09.2018

Piace il corso di business in ristorazione

È forte l’interesse per il nuovo istituto tecnico superiore post diploma, dedicato al Restaurant business management, che da quest’anno si trasferirà a Valeggio a palazzo Guarienti, dopo il primo anno a Bardolino. Le preiscrizioni online hanno infatti già superato quota 25 e ora saranno le prove di selezione che si svolgeranno il 25 e 26 settembre, all’Istituto Carnacina di Bardolino, a determinare chi parteciperà al corso. Ad attirare i corsisti la buona possibilità di trovare lavoro con la formazione specialistica che si consegue. Tra le materie insegnate, molte quelle legate all’organizzazione delle varie risorse, ma anche l’attenzione alla comunicazione, ai prodotti del territorio e a nuove frontiere, come il turismo enogastronomico, oltre all’inserimento in un territorio vocato alla ristorazione. Il corso, che nelle due annualità richiede una frequenza obbligatoria dell’80 per cento, sviluppa anche uno stretto rapporto con le imprese di settore (dai ristoranti alle cantine), con metà delle sue 1.900 ore da effettuare in azienda. Il periodo di stage si potrà svolgere sia in Veneto che all’estero, grazie al programma Erasmus. «Questo corso», dichiara Nadia Pasquali, vicepresidente dell’Associazione ristoratori di Valeggio (Arv), con una laurea in economia alle spalle, «è molto atteso all’interno del nostro settore perché sviluppa delle professionalità che ci porteranno verso una nuova ristorazione 4.0 e Valeggio è il luogo perfetto in cui inserirlo». Questa consapevolezza nasce non solo dalla crescente attrazione turistica di Valeggio, ma anche dal suo tessuto produttivo. «Qui si potrebbero far sedere a tavola contemporaneamente 7.000 persone», continua la vicepresidente Arv, «anche se nel tempo è cambiata la fisionomia di chi fa ristorazione. Ora, dai ristoranti ai bar, sono una cinquantina le strutture che a vario titolo se ne occupano, una ogni trecento abitanti. La speranza è che le nuove figure professionali permettano un migliore posizionamento sul mercato e una diminuzione della mortalità delle imprese». Ne è convinta il direttore del corso, Erica Scopel: «Vogliamo rispondere alla richiesta di avere personale altamente qualificato, dando una mano alle aziende di settore nel proporsi su un mercato che è sempre più competitivo e globale. Ce lo chiedevano da tempo per colmare un vuoto che portava alcuni a migrare all’estero. La risposta che abbiamo avuto conferma la bontà della scelta di spostarsi in una zona vocata alla ristorazione come è Valeggio». •

A.F.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1