CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

03.01.2018

Sono i secchioni della differenziata e fanno vent’anni

Sommacampagna fu uno dei primi Comuni in Italia ad aderire alla raccolta differenziata porta a porta. E nel 2018 l’iniziativa compirà 20 anni. Partita l’1 aprile 1998 per la volontà d’investire in un progetto innovativo dell’assessore all’ecologia Ottavio Fornalè, si è passati da un 20 per cento di raccolta differenziata all'attuale 85. Sono stati attivati nuovi flussi di raccolta: dagli iniziali 12 tipi di rifiuti, agli oltre 30 attuali raccolti separatamente negli eco centri comunali. Dal 2009 è stato avviato il servizio di raccolta rifiuti agricoli. Dal 2013 il Comune ha preso in carico la gestione del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti all’aeroporto Catullo. Ultima novità, quella del luglio 2015: l’introduzione dei contenitori con microchip per la raccolta di secco e umido, che sta portando buoni risultati e ha permesso di ridurre i passaggi di raccolta del secco. Sommacampagna ha rappresentato negli anni un modello da seguire consolidando il suo primato e mantenendo la tassazione tra i livelli più bassi della provincia. Come sottolinea il sindaco Graziella Manzato, nel presentare il nuovo calendario Ecologia 2018: «Gli importanti risultati ottenuti ogni anno ci permettono di ottenere premi a livello nazionale che gratificano e riconoscono il lavoro che ogni giorno viene fatto da tutti i cittadini come singole persone, ma anche quanto viene fatto dalle realtà aziendali e a livello associativo. Questi sforzi ci permettono di continuare ad avere tariffe tra le più economiche della provincia con un servizio puntuale ed efficiente». Come accennato dal sindaco, è in distribuzione alle famiglie il calendario 2018 che mantiene l’impostazione dell’ultimo, con versioni diverse per le varie zone di conferimento e prediligendo un’immediatezza di consultazione. • L.Q.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1