Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
sabato, 22 settembre 2018

Una grande vasca raccoglie l’acqua usata in irrigazione

I lavori di scavo per costruire la vasca a Lugagnano

Il Consorzio di Bonifica Veronese ha realizzato a Lugagnano una vasca di laminazione per lo scarico delle acque di irrigazione. Nelle scorse settimane, il grande scavo effettuato in adiacenza di via Cao Prà, arteria che collega la frazione a Bussolengo, aveva destato molta curiosità. Il motivo di quei lavori è un importante intervento, realizzato per permettere agli utenti del canale Terziario 8 lo scarico dell’acqua di irrigazione in eccesso, evitando così problemi di sicurezza idraulica, come gli allagamenti. La vasca ha una dimensione di circa 3.600 metri quadrati. Il Consorzio assicura la distribuzione dell’acqua necessaria all’attività delle aziende agricole veronesi, messa a dura prova dalle elevate temperature del periodo estivo. «Per mantenere sempre alla massima efficienza tutti gli impianti irrigui e per garantire la sicurezza idraulica del territorio in un periodo così delicato», spiega il vicepresidente Renzo Bonizzato, «il Consorzio di Bonifica opera quotidianamente su tutto il comprensorio di competenza sia con capillari interventi di manutenzione sia con lavori infrastrutturali». In questi giorni il Consorzio sta portando avanti sul territorio di Sona anche un’intensa attività di sfalcio, pulizia e spurgo, con l’obiettivo di rendere possibile un migliore deflusso delle acque. I lavori interessano numerosi corsi d’acqua. •