CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.02.2018

Operazione Verde Oltre 400 piante in parchi e ciclabili

Sono oltre quattrocento le nuove piante messe a dimora l’anno scorso a Sona: 188 alberi e 227 arbusti da siepe. Il luogo che ne ha beneficiato di più è la nuova isola ecologica di via Terminon, dove sono arrivate 249 piante, di cui 27 posate da Veneto Strade. L’intenzione dell’amministrazione di dare un po’ di verde anche alle piste ciclabili si è concretizzata con la piantumazione di 88 alberi e due arbusti lungo il percorso di via Bellevie a Palazzolo e di 38 alberi e cinque arbusti in via San Quirico a Sona. Altre piante sono state messe nel parco giochi di via Martiri delle Foibe, nella nuova area di sosta di via Liguria, nel campo sportivo di via Barlottini e nell’area verde della Bulgarella. A ciò si aggiunge la manutenzione ordinaria: il taglio del verde nei parchi pubblici e lo sfalcio sui cigli stradali. Gli interventi sul verde vengono effettuati dalla società Acque Vive, su disposizione dell’amministrazione. Spiega il sindaco Gianluigi Mazzi: «Teniamo conto dei nostri piani operativi, delle esigenze dei cittadini e dei tempi scanditi dalla crescita delle piante. Stiamo cercando di portare un po’ di verde soprattutto nelle zone dove c’è maggiore traffico. La piantumazione di alberi lungo le piste ciclabili consente di rendere più verdi le strade». Sulla scelta degli alberi Mazzi specifica: «Si cerca di privilegiare soprattutto piante che caratterizzano il territorio, come i celtis e i cipressi». Nel 2017, sono stati effettuati anche diversi lavori di sistemazione delle aree pubbliche: sono stati installati impianti di irrigazione, sostituite vecchie giostre e posate di nuove. Sono stati fatti lavori di pulizia e potatura. Sono inoltre stati effettuati interventi di manutenzione straordinaria su trattorini e tosaerba usati dalle associazioni che gestiscono i parchi. In totale, per tutti gli interventi, dalla posa di piante alla sistemazione delle aree, sono stati spesi oltre 90 mila euro. L’anno scorso era stata anche realizzata un’area verde in località Bulgarella, poi danneggiata da un atto vandalico: qualcuno aveva demolito la recinzione in legno, bruciato alcuni pali e appiccato il fuoco alla bacheca. Il sindaco spiega che questa area verrà rifatta con strutture non più in materiale ligneo ma in materiale plastico maggiormente resistente. • F.V.

F.V.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1