CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.09.2018

Nuove classi e 160 alunni in più Cambia la viabilità per le scuole

L’edificio della nuova scuola di Lugagnano FOTO PECORA
L’edificio della nuova scuola di Lugagnano FOTO PECORA

Nuova viabilità nella zona del polo scolastico di Lugagnano. In vista della riapertura delle scuole, nel corso di una serata che si è tenuta nella sala civica Michele Cimichella della Anna Frank, l’amministrazione ha presentato gli interventi realizzati nella zona che, da domani, sarà frequentata non solo dai ragazzi delle medie ma, per la prima volta, anche dai bambini delle classi terze, quarte e quinte della primaria. L’inizio dell’anno scolastico segnerà infatti l’apertura della nuova scuola elementare, che verrà inaugurata il prossimo 29 settembre. «Realizzare un polo scolastico, con le ristrettezze economiche degli ultimi tempi», dichiara il sindaco Gianluigi Mazzi, «è un’impresa titanica per un Comune. Non si può pensare di realizzare una nuova scuola, senza pensare alla viabilità e a garantire l’accesso in sicurezza dei ragazzi alle strutture scolastiche». L’arrivo dei 160 bambini delle elementari, che da quest’anno saranno trasferiti nella nuova struttura del polo scolastico di via Carducci, comporterà inevitabilmente un incremento del traffico negli orari di ingresso e di uscita da scuola. Per questo motivo, l’amministrazione ha deciso di modificare la viabilità della zona, in modo da garantire anche una maggior sicurezza per gli alunni. «La più importante novità», dichiara l’assessore alla viabilità Roberto Merzi, «riguarda l’apertura del collegamento con via Ciro de Vita da via Carducci. Ciò consentirà di evitare le manovre di inversione dei mezzi pubblici e delle auto dei genitori, che prima avvenivano in prossimità della scuola secondaria». Sul nuovo tratto di strada, aperto venerdì scorso, vige il senso unico in direzione Verona: l’intervento consente un più agevole deflusso delle automobili e quindi snellisce il traffico nella zona. Nei mesi scorsi sono inoltre stati ridisegnati, attraverso la realizzazione di sensi unici, i percorsi viabilistici nelle vie San Marco, Sant’Isidoro e Dante Alighieri. Per il momento, eccezion fatta per il tratto di collegamento con via Ciro De Vita, la viabilità di via Carducci resta a doppio senso e, davanti alla scuola, verranno installati due dossi artificiali. Spiega Merzi: «Gli accompagnatori dei ragazzi delle medie ora potranno transitare davanti alla scuola, fermarsi senza sostare, far scendere gli alunni e poi proseguire su via Ciro De Vita. I bambini delle elementari non possono invece essere lasciati fuori da scuola, quindi i genitori che arrivano in macchina dovranno parcheggiare e accompagnarli dentro a piedi. Sono stati realizzati una ventina di nuovi parcheggi in via Ciro De Vita: contando anche questi, nel raggio di 200 metri ce ne sono oltre 160». Monia Cimichella, che ha la delega alla scuola, dichiara: «In questa fase è fondamentale la collaborazione e la disponibilità dei genitori perché una scuola non può che migliorare la società in cui si vive. Facciamo appello al senso civico di tutti, affinché questo cambiamento diventi un’opportunità di crescita sociale». Il consigliere Paolo Bellotti con incarico alla scuola aggiunge: «In questa situazione diventa ancora più importante il ruolo del piedibus, una forma di trasporto scolastico organizzato dai genitori volontari, per raggiungere la scuola a piedi in modo sicuro, ecologico e salutare. Invitiamo pertanto più genitori possibili ad aderire a tale iniziativa». In futuro sono previste altre modifiche alla viabilità: via Carducci verrà resa a senso unico in direzione Verona, sarà realizzata una pista ciclabile e i dossi saranno sostituiti da una pedana rialzata. Inoltre, verrà realizzato un ampio parcheggio all’inizio del nuovo collegamento con via Ciro De Vita. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Federica Valbusa
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1