Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
sabato, 22 settembre 2018

Assegnate le deleghe con nuovi assessori

Il Consiglio comunale di Sona durante il giuramento del sindaco Gianluigi Mazzi FOTO PECORA

Come preannunciato quando aveva composto la giunta, il sindaco Gianluigi Mazzi ha conferito gli incarichi ai consiglieri di maggioranza. Durante l’ultimo consiglio comunale ha comunicato le scelte effettuate. «Quello che noi chiamiamo “incarico”», ha spiegato, «è un ruolo di supporto all’assessore. Il consigliere viene coinvolto su alcuni compiti ma la delibera resta prerogativa dei membri della giunta». Il consigliere Paolo Bellotti si occuperà di cultura e biblioteca, rifiuti ed ecologica, scuola e comunicazione. Tatiana Bonetti gestirà le questioni legate alle politiche sociali, Arianna Gambini quelle legate alle politiche per la famiglia, Corrado Busatta quelle legate allo sport e alla gestione degli impianti sportivi. Lara Castioni supporterà la giunta relativamente su verde pubblico, tutela degli animali, veterinaria, mentre Giuseppe Crea seguirà commercio e consulta. L’ex assessore Antonella Dal Forno, ora consigliera, avrà l’incarico ai gemellaggi, tematica per cui aveva la delega nel precedente mandato, al turismo e al marketing territoriale. Katia Rigo si interesserà di pari opportunità, territorio e ambiente, e tutela del patrimonio artistico, incarico quest’ultimo che fa riferimento a una delega nuova che il sindaco ha istituito «per tutelare il patrimonio comunale, dato che Sona ha parecchie strutture storiche di proprietà». Di associazioni e protezione civile si occuperà la consigliera Orietta Vicentini. Infine, il presidente del consiglio Mattia Leoni seguirà le politiche giovanili, le relazioni istituzionali e le consulte di frazione. «Delle consulte di frazione stiamo già parlando anche se non sono ancora state istituite», ha chiarito Mazzi. Leoni sarà anche il referente per le commissioni. Il sindaco ha inoltre ripensato la delega relativa ad ambiente ed ecologia, dividendola in due deleghe distinte: rifiuti ed ecologia, che resterà in capo a lui, e territorio e ambiente, di cui si interesserà l’assessore Gianfranco Dalla Valentina. «La prima delega», ha spiegato Mazzi, «riguarda le questioni relative a Rotamfer, discarica Siberie, Matco, Sun Oil, rumore e rifiuti, quindi differenziazione, isole ecologiche e raccolta. La seconda riguarda invece i parchi del Tione e della Bulgarella, percorsi nella natura, reti ciclabili e pedonali nell’ambiente extraurbano, promozione dell’ambiente naturale e patto dei sindaci». •