CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

01.03.2018

L’alpino Vicentini succede al presidente Dalla Piazza

Giancarlo Vicentini, Silvio Vicentini e Valente Dalla Piazza FOTO PECORA
Giancarlo Vicentini, Silvio Vicentini e Valente Dalla Piazza FOTO PECORA

La sezione alpini della frazione Caselle ha un nuovo capogruppo, l’ottavo della sua storia. È Silvio Vicentini, classe 1946, che succede a Valente Dalla Piazza, figura storica del connubio , che ha tenuto la carica per quattro mandati, gli ultimi tre consecutivi (1985-88; 2006-18). Merito di Dalla Piazza è l’acquisto del nuovo pulmino e l’istituzione del «giovedì ricreativo». Altre figure di spicco nella sezione di Caselle sono Giancarlo Vicentini (capogruppo 1988-97) che portò il numero di iscritti a 70 e Luigi Mazzi (capogruppo 1997-06) che diede vita alla baita e che è scomparso prematuramente l’ estate scorsa. Nel nuovo direttivo ci sono anche Tiziano Adamoli, Floriano Albertini, Vittorino Cacciatori, lo stesso Valente Dalla Piazza, Gino Guerra ed Elvio Tabarini. Il neoeletto Silvio Vicentini fa parte del gruppo da otto anni e svolse il servizio militare a Bressanone, nel genio alpini. «Il nostro gruppo, nato nel 1947 per volontà del suo primo capogruppo Giuseppe Fedrigo, è affiatato e tra i più numerosi della provincia», ricorda Silvio Vicentini. «I soci Ana sono una novantina ai quali vanno aggiunti 20 aggregati e circa 150 amici della baita». Certo, che orgoglio la baita, realizzata in via Divisione Acqui: è un po’ il fiore all’occhiello della sezione di Caselle, che ne usufruisce dal 2003. Precisa il capogruppo: «La baita è aperta il mercoledì e venerdì pomeriggio, il sabato tutto il giorno e la domenica mattina. È un punto di ritrovo anche per persone provenienti da Lugagnano e dalla periferia della città. Fra le nostre iniziative c’è la beneficenza: destiniamo annualmente a quest’opera benemerita il ricavato», ricordano gli alpini. Sembra probabile a settembre l’organizzazione a Caselle dell’atteso raduno della Zona Mincio. •

L.Q.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1