CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

25.08.2018

Giovani e anziani conservano la storia Mostra con filmati e documenti del ’900

Il gruppo di Sommacampagna si racconta e del circolo ricreativo degli anziani
Il gruppo di Sommacampagna si racconta e del circolo ricreativo degli anziani

Generazioni si intrecciano a Sommacampagna per scrivere la storia del paese, facendola diventare un patrimonio di tutti da tramandare per sempre con video e documenti recuperati dai testimoni del ’900. Questo tesoro è in mostra da oggi fino a martedì, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 23, al Circolo ricreativo per anziani in via Carlo Alberto, e ripercorre per immagini, testi di ricordo di cittadini e oggetti, la storia di Sommacampagna passata per il primo dopoguerra, il Ventennio, la seconda guerra mondiale e la Liberazione. È il frutto di una relazione di amicizia nata tra il gruppo di trentenni di «Sommacampagna si racconta» e cittadini anziani del paese coordinati dal Circolo presieduto da Agnese Ceresini. Da novembre, una volta alla settimana al centro, i giovani, per l’iniziativa «La memoria raccontata», raccolgono testimonianze e ricordi del Novecento. Ed è un’esperienza sempre in fieri, perché di continuo ricevono telefonate di chi vorrebbe regalare ricordi. «La mostra è il riassunto della memoria raccolta per mesi: ci siamo fatti raccontare dagli anziani com’era il paese partendo dalla piazza di un tempo, con negozi, scuole, abitudini, come quella di stendere lungo tutto il perimetro le lenzuola lavate», spiega la consigliera comunale Eleonora Principe, componente di Sommacampagna si racconta. «Ad aprile abbiamo fatto uno spettacolo e vorremmo fare una pubblicazione. La anticipiamo con questa mostra in occasione della fiera, che è una sintesi del lavoro per dare riscontro dell’attività e soddisfazione a chi ha partecipato». Sono circa 30 gli anziani che si sono raccontati. E la loro storia è ora sui pannelli della mostra, ma anche tra gli oggetti antichi prestati per l’esposizione e tra i 15 album fotografici da sfogliare che per temi, dai personaggi alle scuole, dalle feste al paese, immortalano Sommacampagna in centinaia di scatti d’antan. C’è anche la sezione «Ieri e oggi» curata dal circolo che mette a confronto vecchie foto di Sommacampagna con nuovi scatti di Mario Volani degli stessi soggetti per scoprire che il paese non è cambiato più di tanto. Invita alla mostra una cartolina che riproduce una foto a colori scattata nel 1945 da un soldato americano dopo la Liberazione. Ma sono tante le memorie che faranno vibrare le corde del cuore dei cittadini come la foto di un gruppo di giovani partiti per la Russia: non ne tornò uno. O la tavoletta di legno per scrivere in tempo di guerra, del soldato Marcello Nicolis, con la scritta «Deve essere sempre conservata». «Questo lavoro è la dimostrazione che non è vero che ai giovani non interessa la storia del paese e che se si vuole fare cultura del territorio si deve fare attraverso di loro», conclude Principe. «Siamo orgogliosi perché tutti collaborano all’iniziativa», spiega Ceresini con Walter Valetti, Giovanni Perazzolo e Franca Pedrini del circolo: «Qui c’è la storia di chi ha vissuto il ’900 in prima persona e chi l’ha tramandato». •

M.V.A.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1