CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

04.03.2018

Cultura e risparmio energetico nelle variazioni di bilancio

L’ingresso dell’Ossario di Custoza
L’ingresso dell’Ossario di Custoza

Oltre alla già nota sistemazione del pericoloso incrocio tra via Dossobuono e la circonvallazione Europa - la Provincia ha accolto la richiesta di un contributo di 220mila euro a fondo perduto su una spesa totale di 440mila euro - nelle variazioni di bilancio di fine anno va sottolineato l’arrivo del contributo straordinario di 90 mila euro da parte dell’Ufficio di presidenza del Consiglio per il potenziamento dell’offerta culturale dell’Ossario; l’altro contributo della Regione per un importo di 106.417 euro ottenuto per installazione di corpi luminosi stradali per la riduzione del consumo di energia e per la riduzione dell’inquinamento luminoso; 38 mila euro di contributo che vengono elargiti da Cariverona per gli interventi per il miglioramento antisismico della scuola media di Caselle e un contributo di 81.862,31 euro ottenuto da Gse (Gestore Servizi Energetici) a seguito della riqualificazione della palestra scuola media di Sommacampagna. Entusiasta l’assore Giandomenico Allegri per il potenziamento dell’offerta culturale dell’Ossario: «La nostra amministrazione ha adottato con particolare entusiasmo la visione di sviluppo dell’offerta culturale che può offrire l’ossario, secondo un progetto predisposto dallo storico Carlo Saletti e dal creativo Roberto Solieri. Questo ci ha permesso per la prima volta di delineare obbiettivi a lungo termine per la caratterizzazione del sito, sviluppando su più fronti di intervento un progetto globale». «Nel 2015 con le sole forze del Comune», ricorda, «avevamo realizzato alcuni interventi di manutenzione ordinaria urgenti, l’allestimento di un bookshop e di una stanza espositiva con contenuti multimediali. Ora, grazie al finanziamento di 90 mila euro dell’ufficio di Presidenza del Consiglio riusciremo adaumentare l’offerta multimediale espositiva. Ricordiamo che abbiamo richiesto e ottenuto da poche settimane che l’ossario entrasse nell’elenco dei sacrari tutelati dal ministero della Difesa. Questo riconoscimento prestigioso garantisce anche un contributo di gestione annuale significativo da parte del Commissariato generale per le onoranze ai caduti». Gli altri finanziamenti ricevuti riguardano il risparmio energetico e la riduzione delle emissioni. L’assessore Fabrizio Bertolaso è particolarmente soddisfatto per i contributi ottenuti da Regione e Cariverona: «Sono stati particolarmente importanti i fondi che abbiamo ottenuto dalla Regione per sostituire i lampioni con altri a tecnologia Led che sono più efficienti, cioè consentono di avere migliori livelli di luce sulle strade risparmiando energia elettrica e riducendo l’inquinamento luminoso. Il contributo del Gse di 80 mila euro è invece stato un valore aggiunto: l’intervento di miglioramento energetico della scuola era stato deciso a prescindere, per i vantaggi economici e ambientali che garantiva grazie alla riduzione delle emissioni per il riscaldamento. Questo tipo di contributi ha effetti positivi multipli. Nell’immediato riducono il costo delle opere e in prospettiva garantiscono una riduzione della spesa per energia elettrica e riscaldamento. Il Comune riduce inoltre le emissioni inquinanti dirette dovute alla combustione delle caldaie, indirette legate alla produzione di energia elettrica e riduce anche l’inquinamento luminoso». •

Lorenzo Quaini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1