CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.02.2018

Protesta ignorata «I tir in centro sono pericolosi»

Un tir sulla curva in centro
Un tir sulla curva in centro

«Il nostro paese è rovinato dall’attraversamento dei tir. La situazione è insopportabile». Arnaldo Vivaldi, ex ferroviere, si fa portavoce dei cittadini residenti in centro, tra piazza Bolognese e via Venezia, zona attraversata dalla provinciale 25 il cui traffico di mezzi pesanti sta esasperando gli animi. «Abbiamo scritto al sindaco e al presidente della Provincia», continua l’ex ferroviere, rappresentante del Comitato salute e sicurezza, costituitosi per sollecitare una soluzione all’annoso problema. Il gruppo degli «esasperati dai tir» non si limita a reclamare, ma propone soluzioni: nell’agosto 2010 aveva invitato l’allora presidente della Provincia Giovanni Miozzi a farsi promotore, anche come sindaco di Isola della Scala, di un incontro con i primi cittadini di Trevenzuolo, Nogarole Rocca e Vigasio, per far deviare il traffico pesante da e per il casello autostradale. «Sono trascorsi oltre sette anni da allora e nulla è stato fatto», osserva sconsolato Vivaldi. «Il 23 ottobre prima della riunione del consiglio comunale abbiamo letto un documento, protocollato il giorno dopo, indirizzato al sindaco e ai consiglieri comunali informandoli delle nostre richieste, documento inviato anche al presidente della Provincia. La richiesta è caduta nel dimenticatoio. Nessuno dei due destinatari si è sentito in dovere, almeno per correttezza istituzionale, di darci una risposta. Ci hanno ignorato per cui ci sentiamo non solo offesi ma anche presi in giro». Il portavoce sottolinea che i tir, transitando in centro, oltre a inquinare rappresentano un pericolo quando affrontano la curva a gomito davanti alla chiesa. «In entrambi i sensi di marcia, questi bestioni di 18 metri di lunghezza sono costretti ad allargare il raggio della curva invadendo la corsia opposta con il pericolo di scontrarsi con chi proviene in senso contrario». Si chiede inoltre che fine ha fatto la bretellina di circonvallazione promessa più volte. «Se non ci sono i soldi per redazzarla almeno si provveda con una deviazione del traffico pesante su percorsi alternativi per collegare il casello autostradale di Nogarole con la nostra zona industriale e con Isola della Scala. O aspettiamo che ci scappi il morto?». • LI.FO.

LI.FO.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1