Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
lunedì, 24 settembre 2018

Progetto approvato per rendere sicura la pista ciclabile

Mettere in sicurezza il collegamento della pista ciclabile di via dell’Industria con via Roma, in modo da consentire a chi si sposta sulle due ruote di attraversare la provinciale 53, raggiungendo il centro del paese senza correre il pericolo di essere investito. La giunta di Nogarole Rocca ha approvato il progetto definitivo-esecutivo dell’opera, redatto dall’architetto Moreno Boninsegna dello Studio B&L di Ronco all’Adige, e si appresta ad individuare l’impresa che realizzerà l’intervento, in affidamento diretto, con offerta al massimo ribasso sull’importo a base di gara, fissato in 39mila euro, ai quali si sommano gli oneri sulla sicurezza, intorno ai 900 euro e l’Iva del 10 per cento. Mettendo in colonna spese tecniche, contributi ed imprevisti, l’impegno finanziario dovrebbe aggirarsi intorno ai 60mila euro. I costi erano già stati inseriti nel bilancio previsionale 2018 per la realizzazione delle ciclabili. Nelle intenzioni dell’amministrazione, i lavori dovrebbero essere aggiudicati tra settembre ed inizio ottobre, in modo da completare l’intervento entro la fine dell’autunno. La messa in sicurezza del collegamento rientra in un progetto più ampio di promozione della viabilità ciclopedonale. «Via dell’Industria corre dal casello della A22, nella frazione di Pradelle, lungo l’autostrada verso il capoluogo ed è un’arteria molto trafficata. La ciclabile consente a chi preferisce la bicicletta di pedalare in sicurezza lungo la strada provinciale delle Salette: rimane un punto di criticità che consiste proprio nell’attraversamento per entrare in paese, dove c’è già un altro tratto di ciclabile, in via Roma», spiega il vicesindaco, Luca Trentini. «Questo è ancora un problema per chi si sposta in bici, molto spesso ragazzini, che si muovono tra capoluogo e frazione per fare i compiti con i compagni di classe o frequentare le attività di associazioni sportive». Dopo la messa in sicurezza dell’attraversamento, la viabilità per ciclisti e pedoni sarà ulteriormente migliorata: con l’autunno sarà infatti completato il cavalcavia per Bagnolo, con annessa ciclabile che consentirà il collegamento di tutte le frazioni del territorio in sicurezza. •