CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.01.2018

Nuova lapide per onorare i 43 morti sotto le bombe

La nuova lapide inaugurata domenica FOTO PECORA
La nuova lapide inaugurata domenica FOTO PECORA

28 gennaio 1944 ...per non dimenticare. Ci sono una data e un valido motivo sull’intitolazione della nuova lapide che, a ricordo del bombardamento del paese di 74 anni fa, riporta il nome delle vittime. È stata inaugurata domenica, nel giorno in cui Isola della Scala ha celebrato la «sua» giornata della memoria nell’anniversario di quella tragica sera in cui «bombardieri bimotori della Raf decollati da Foggia, per un errore di puntamento dovuto alla spessa copertura nuvolosa» colpirono il centro abitato. La nuova iscrizione ha trovato posto sotto quella affissa all’inizio di via Alcide De Gasperi trent’anni fa, che recita: «In questi luoghi la sera del 28 gennaio 1944 straziati da bombardamento aereo caddero 28 inermi concittadini di ogni età mentre cercavano rifugio e salvezza. Nel trentesimo anniversario dell’eccidio il Comune di Isola della Scala a perenne memoria del sacrificio-28 gennaio 1974». Nel corso degli anni grazie alle testimonianze dei sopravvissuti e alle ricerche d’archivio si è potuto sapere che bombe e spezzoni incendiari caddero tra via De Gasperi, via Roma e la zona circostante l’ospedale, dove le case furono ridotte ad ammassi di macerie documentate dalle foto dell’epoca, colpirono il municipio, dove andò bruciato l’archivio comunale, lesionarono l’antica chiesa di Santa Maria Maddalena, e lasciarono tra la popolazione civile morti, feriti, mutilati, invalidi, superstiti senza tetto e orfani. Molti tra i feriti morirono successivamente, e ai primi 28 caduti ricordati dalla vecchia lapide se ne aggiunsero altri: la nuova lapide riporta infatti 43 nomi. M.F.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1