CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

28.11.2017

Il lungo volo dell’airone
Planato qui dall’Ungheria

Un airone bianco maggiore
Un airone bianco maggiore

Ha volato per migliaia di chilometri, dall’Ungheria all’Italia, per planare nella bassa pianura veronese nel Comune di Isola della Scala, a Vo’, nel possedimento della nobile famiglia Pindemonte di Verona fin dai primi decenni del ’400, dove probabilmente trascorrerà l’intera stagione invernale. È uno splendido esemplare di airone bianco maggiore Casmerodius albus, avvistato ed osservato nei giorni scorsi da Andrea Mosele, 43enne impiegato di Avesa, autore di libri sulla flora e sulla fauna di queste zone.

«L’ho osservato proprio mentre mi trovavo nelle campagne sul confine tra i comuni di Vigasio e Isola della Scala», ci dice Mosele, «ed ho potuto risalire al suo Stato di provenienza, l’Ungheria, dall’anello che aveva sulla zampa. Tra la fitta nebbia sono riuscito a leggere il codice alfanumerico con l’ausilio del cannocchiale e dopo aver comunicato i dati all’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) mi è stato risposto che l’individuo era stato marcato da pulcino il 3 giugno di quest’anno nella colonia di Bács-Kiskun – Hungary».

L’Airone bianco maggiore è un uccello da proteggere, appartiene alla specie più grande della famiglia degli ardeidi, con dimensioni anche superiori al metro e, quanto ad apertura alare, anche pari a 170 cm. Impossibile, anche tra il fitto della vegetazione, non notare il piumaggio elegante e interamente candido, il lungo becco arancione con cui cattura le sue prede preferite, dai pesci agli anfibi, dai rettili a piccoli mammiferi, compresi, talvolta, gli uccelli. Maestoso ed elegante nel volo, ha un candido piumaggio.V.L.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1