CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

14.12.2017

Canestrari padre e parlamentare nel libro della figlia

Fiorenza Canestrari
Fiorenza Canestrari

Giorgio Guzzetti Una pagina di storia di Verona e dell’Italia sarà presentata domani alle 20,30 nel salone del municipio a villa Nogarola da Fiorenza Canestrari che ricorderà la figura di suo padre nel libro da lei scritto e dal titolo Alessandro Canestrari: gli affetti, la Resistenza, la politica. L’iniziativa, promossa dall’assessorato alla cultura in collaborazione con l’Università del tempo libero Isotta Nogarola e la Proloco, nasce dalla volontà di ricordare, attraverso ricordi personali e di famiglia, la figura del padre nei suoi rapporti con i figli, le istituzioni e il Paese. Il giovane Alessandro Canestrari, (Marano Lagunare 1915, Verona 2006), combatte sul fronte francese, in Africa e in Grecia. Disilluso dal fascismo, all’indomani dell’8 settembre 1943, sceglie la Resistenza, organizzando i partigiani della zona di Tregnago. Arrestato, è internato nel campo di concentramento di Bolzano, nella prospettiva, fortunatamente fallita, di essere poi trasferito a Dachau. Liberato il primo maggio 1945, entra nella Democrazia Cristiana, eletto consigliere comunale prima, deputato poi per quattro legislature dal 1958 al 1976 e nella sua attività politica di consigliere, deputato, sottosegretario, segretario del gruppo parlamentare della Democrazia cristiana, si distingue per presenza e competenza. Attraverso il libro, Fiorenza Canestrari vuole far rivivere la figura e il mondo di suo padre, con una testimonianza diretta: «Un padre di eccezionale affettività, coerenza e simpatia, che ha cercato di trasmettere ai suoi quattro figli i valori principali della vita, l’amore per il prossimo e il rispetto per se stessi e per gli altri». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1