CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.06.2017

Scuola del marmo,
visite dall’America
C’è un filo diretto

Un gruppo di marmisti americani ha visitato il laboratorio del Centro di formazione professionale del marmo dell'istituto Brenzoni con sede a Sant'Ambrogio. Tutto è partito due anni or sono quando la Sfa, l'associazione che raggruppa i marmisti dell'America, è venuta in visita alla scuola e ha chiesto di poter sponsorizzare due settimane di studio e lavoro negli Stati Uniti a favore di due allievi meritevoli della scuola professionale del marmo gestita dai Salesiani. Gli studenti scelti sono andati oltreoceano e sono stati dislocati a turno in quattro aziende di quattro stati diversi.

«L'esperienza è stata molto importante per loro», spiega l'insegnante Anna Maria Ferrari: «Si sono sentiti accolti e apprezzati, al punto tale che uno dei ragazzi ha deciso in questi giorni di ritornare in America a lavorare. L'anno scorso i marmisti americani nel loro tour autunnale per partecipare alla Marmomacchine hanno riconfermato questa opportunità per altri due studenti (Pietro Di Franco e Stefano Blaj). Alcuni americani tra l'altro sono di origine italiana e desiderano spesso ritornare in Italia per scoprire le proprie origini e per apprezzare le nuove tecnologie che l'Italia impiega nel settore del marmo».

Fabio Grigoli coordinatore del Centro di Sant'Ambrogio, aggiunge: «Questi gemellaggi rappresentano una grande occasione per i nostri allievi che posso arricchirsi professionalmente con un'esperienza internazionale come questa. Tramite loro la nostra scuola è sempre più conosciuta e apprezzata anche fuori dai confini italiani».

Mirko Penna docente di macchine a controllo numerico, dice: «Nell'intento di formare questi ragazzi per l'utilizzo delle macchine tecnologiche cresciamo culturalmente e professionalmente».

«Si tratta di un'esperienza importante e unica», conclude Francesco Zamboni, il direttore del Centro di formazione professionale San Zeno di Verona (dal quale dipende la scuola ambrosiana), «per gli studenti italiani e americani che iniziano a vivere fuori casa». Alla cerimonia conclusiva, con Zamboni, erano presenti il direttore della Sfa Joey Marcella, il direttore dell'Istituto salesiano San Zeno don Carlo Beorchia e il coordinatore del settore marmo della sezione ambrosiana Fabio Grigoli. M.F.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1