CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

27.12.2017

Scoppiettante fine 2017 per il Teatro Armathan Tre premi a «Revolucion»

Lo spettacolo «Revolucion»
Lo spettacolo «Revolucion»

Camilla Madinelli Chiude l’anno con il botto, conquistando quattro premi in due concorsi teatrali con il suo ultimo spettacolo Revolucion, il Teatro Armathan che ha il suo quartier generale a San Pietro in Cariano e che organizza a Bure da un decennio la fortunata rassegna per bambini «C’era una volta... teatro». Tra novembre e dicembre la compagnia guidata dal regista e attore Marco Cantieri si è portata a casa con Revolucion, scritto e diretto da Cantieri, sia il premio come miglior regia al Festival nazionale Materia di prodigi di Forlì sia i premi come miglior regia, miglior spettacolo e migliore attrice a Franca Guerra al Festival regionale UILT (Unione italiana libero teatro) svoltosi al Teatro Falcone Borsellino di Limena (Padova). «Revolucion ci sta regalando tanto belle soddisfazioni», commenta Cantieri, che si riferisce all’apprezzamento tanto della critica quanto del pubblico. «Chi finora ci ha visto in scena con Revolucion ha condiviso sempre con noi un’emozione vissuta veramente!». Quindi il regista e attore della Valpolicella lascia parlare le motivazioni dei premi vinti a livello regionale sul finire del 2017 a Limena, nel Padovano. Il premio alla regia poggia le basi sull’«originalità del testo e della messa in scena, in cui pochi elementi si trasformano per creare situazioni e panorami». Quello allo spettacolo, invece, è stato assegnato «per il testo originale e di grande attualità, molto bene interpretato e ricco di spunti convincenti». Infine, a Franca Guerra del Teatro Armathan nel ruolo di Amneris (la cantante) in Revolucion è andato il premio di miglior attrice “perché, per la sua eleganza interpretativa sia nelle parti recitate che nel cantato, è riuscita a toccare le corde emotive dello spettatore».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1