CHIUDI
CHIUDI

08.01.2019

Segretario a metà Il Comune lo divide adesso con Lazise

Il dottor Massimiliano Spagnuolo è stato confermato segretario comunale a Sant’Ambrogio. Due le delibere approvate per il segretario, in consiglio comunale: prima è stato votato lo scioglimento della convenzione della cogestione della segreteria tra Sant’Ambrogio e Bussolengo in cui operava Spagnuolo; quindi è stata approvata quella tra Sant’Ambrogio e Lazise. Naggioranza favorevole ad entrambe le delibere, critiche le opposizioni. «Il Comune di Bussolengo ha ritenuto di sciogliere la convenzione», ha detto il sindaco Roberto Zorzi, «ci siamo quindi accordati con Lazise dove Spagnuolo ha già operato». Se la precedente convenzione prevedeva un impegno per il segretario del 40 per cento a Sant’Ambrogio e del 60 a Bussolengo, la nuova prevede un orario al 50 per cento con Lazise. «Premesso che col dottor Spagnuolo abbiamo operato per il bene del Comune», ha detto Pier Luigi Toffalori, Al Servizio dei Cittadini, «avevamo già espresso la nostra contrarietà alla convenzione con Bussolengo: riteniamo necessaria la presenza di un segretario a tempo pieno. Bussolengo infatti lo avrà. Pertanto, ci asteniamo». Il consigliere di Libera Scelta, Marco Selmo, ha chiesto lumi sugli accordi con Bussolengo. «La centrale di committenza che gestisce le gare d’appalto, che ci vede impegnati con lo stesso Bussolengo, Pescantina e Pastrengo», ha risposto il sindaco, «continuerà ad operare normalmente». Davide Padovani di Idea Comune ha chiesto se la spesa della convenzione con Lazise sarà più alta e ha aggiunto: «Potevamo pensare ad una convenzione con più ore per noi, Lazise è più piccolo». Zorzi ha ribattuto: «La spesa sarà maggiore perché passiamo dal 40 al 50 per cento. La prossima amministrazione deciderà se mantenere questa formula». •

M.U.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1