CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

26.01.2016

Passaggio di Napoleone
c’è la viabilità alternativa

Iniziano i lavori per il sottopasso al Passaggio di Napoleone: la viabilità è stata modificata FOTOSERVIZIO DI VINCENZO AMATOIl cantiere che circonda i lavori alla rotatoriaIl primo stralcio inizia con la posa dei sottoservizi
Iniziano i lavori per il sottopasso al Passaggio di Napoleone: la viabilità è stata modificata FOTOSERVIZIO DI VINCENZO AMATOIl cantiere che circonda i lavori alla rotatoriaIl primo stralcio inizia con la posa dei sottoservizi

Si prospettano disagi, rallentamenti e code sulla statale 12 dell’Abetone e del Brennero per la realizzazione del sottopasso al Passaggio di Napoleone. Bisogna quindi armarsi di pazienza e collaborare. Il cantiere vero e proprio aprirà domani, ma già da oggi è in corso la posa della segnaletica per i percorsi alternativi la nuova viabilità. Tutta la viabilità sarà scombinata e già molti residenti brontolano, dovendo fare un giro complicato per tornare a casa, per portare i bambini a scuola, per andare a lavorare.

In questi giorni la Polizia locale di Sant’ Ambrogio ha provveduto a far recapitare e ad affiggere l’avviso con tanto di cartina, che la gente inoltra e fa girare anche tramite Whatsapp.

La viabilità provvisoria, che avrà la durata di un annetto – tanto ci vorrà per terminare il sottopassaggio in direzione Verona Trento e la rotatoria - prevede un grande anello circolatorio a senso unico (in senso antiorario) che comprenderà la nuova rotatoria da poco ultimata con via Battisti, la Statale 12, la strada provinciale 27A, via Montebaldo e via del Pontiere.

Un tratto di bretella vicino al cimitero di Ponton è stato da poco realizzato per consentire i sensi unici. Diventeranno a senso unico via Montebaldo, via degli Alpini, via del Pontiere, un tratto della statale vicino alla rotatoria e un tratto della provinciale. Nell’avviso della Polizia locale sono stati dettagliatamente spiegati i percorsi possibili nelle varie direzioni di marcia e provenienze. La viabilità, che è stata studiata dall’Anas che gestisce la statale 12 con la ditta Ital Beton che eseguirà i lavori e insieme al sindaco di Sant’ Ambrogio Roberto Zorzi, è suscettibile di cambiamenti. «Abbiamo deciso di togliere il senso unico a via Spagnole, in modo da favorire l’accesso di entrata al supermercato Martinelli per chi proviene da Pescantina sulla Statale», spiega Zorzi. «Per chi viene da Affi o da Volargne, invece, dovrà farsi tutte le strade interne. È nostro interesse favorire le attività presenti sull’arteria, in modo che vi siano i minori disagi possibili. Altri cambiamenti saranno possibili in corso d’opera man mano che emergano problematiche», spiega il sindaco.

E riprende: «Abbiamo messo anche in autostrada segnali indicatori dei lavori in corso, dove si consigliano i percorsi più agevoli, necessari non solo per gli automobilisti che devono percorrere il tratto del passo di Napoleone, ma soprattutto per gli autisti di mezzi pesanti che si devono recare nella zona industriale di Ponton o Volargne, dove si trovano diverse industrie che lavorano il marmo».

Il primo step di lavori, della durata di circa quattro mesi, servirà per la sistemazione dei sottoservizi e il posizionamento di cavi, poi si passerà allo scavo vero e proprio del sottopasso. L’opera è ancora molto criticata dalla popolazione residente e dai gestori di attività della zona. «Anziché spendere tanti soldi per fare un sottopasso che non serve più, visto che il numero di mezzi pesanti è sensibilmente diminuito negli ultimi anni anche a causa della crisi del settore del marmo e la chiusura di molte ditte, non si poteva con quei soldi sistemare le buche delle strade?», propone qualcuno.

Giancarla Gallo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il progetto del traforo è stato ridotto (niente camion e una sola canna). Tu cosa faresti?
Facciamo il traforo corto
ok