CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.06.2015

Oppenheim Il gemellaggio è oramai inossidabile

Sono ripartiti i gemelli tedeschi da Sant'Ambrogio, arrivati per celebrare il 33° gemellaggio. «Sono state giornate storiche», dice il presidente dei gemellaggi Arnaldo Semprebon, «per il programma, a cui tutti hanno partecipato, e per il legame inossidabile tra Sant'Ambrogio e Oppenheim».
I «gemelli», a villa Brenzoni Bassani hanno incontrato gli ambrosiani, il sindaco Roberto Zorzi e assistito al rito del Sovrano Nobilissimo Ordine dell'Amarone e del Recioto. Sono diventati cavalieri 2 italiani e 4 tedeschi. Corrado Semprebon, dell'Ambrosiana che ha concluso la sua carriera da allenatore, col titolo di Junores regionale. Silvano Procura, agente di commercio, settore vino, assessore allo Sport del Comune e direttore generale del Gargagnago Calcio. Reiner Boll, funzionario ministeriale del governo tedesco. Reinhard Strub revisore dei conti a Francoforte sul Meno. Erwin Hochstaetter commerciante e assaggiatore di vini e Rudiger Spangenberg, da 30 anni consigliere a Oppenheim, commissario per gli scambi culturali coi comuni gemellati. Domenica, incontro delle 2 delegazioni1 e scambio di doni. Il sindaco Roberto Zorzi ha donato al commissario di Oppenheim, Spangerberg, una scultura in marmo rosso Verona mentre Spangenberg una preziosa bandiera della Renania-Palatinato e un'artistica veduta di Oppenheim.M.F.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1