CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.02.2018

Manca un documento e salta il concerto di fine carnevale

Lo scomparso «Ante» Antonero Adami della Al-B.Band
Lo scomparso «Ante» Antonero Adami della Al-B.Band

Il Carnealon de Domeiara, esploderà in tutta la sua festa per le vie della Valbusa, domani, con partenza alle 14 dal quartiere Poli (tutte le strade del quartiere saranno tassativamente chiuse alle 13) ma non si concluderà con un concerto. Il Carnealon terminerà infatti con la sfilata dei carri in piazza Unità d’talia ma non col concerto dei «70+1» della Al-B.Band, il gruppo musicale di Alberto Salaorni, come in precedenza annunciato. A darne notizia la stessa band sulla propria pagina Facebook, annuncio che ha scatenato una ridda di commenti polemici contro Comune, istituzioni e normativa in materia. La stessa Al-B.Band, probabilmente all’oscuro dell’iter amministrativo che vedeva impegnati il Comune di Sant’Ambrogio e il Comitato benefico del Carnealon per ottenere le necessarie autorizzazioni, in un primo momento aveva scritto che «il concerto è stato annullato dal Comune di Sant’Ambrogio di Valpolicella per problemi legati alla sicurezza e all’ordine pubblico in relazione alla nuova Normativa Gabrielli». Poi però ha modificato il post sul social: «Riceviamo con largo anticipo la notizia che il concerto di domenica 11 febbraio, in piazza Unità d’Italia, nell’ambito del Carnealon De Domeiara, è stato annullato dal Comitato per problemi rilevati dal Comune di Sant’Ambrogio di Valpolicella in merito a sicurezza e all’ordine pubblico (nuova Normativa Gabrielli). Ci scusiamo con i nostri fans e con gli sponsor, ma anche noi dell’Al-B.Band siamo rimasti spiacevolmente sorpresi dalla notizia. Vi aspettiamo lunedì 12 febbraio a Bussolengo per il #rulloditamburo», concerto-omaggio ad «Ante», Antenore Adami, il batterista di Bussolengo scomparso a 54 anni ad agosto 2017. Sulla vicenda il Comitato benefico del Carnealon ha preferito non commentare. Da parte sua il sindaco di Sant’Ambrogio di Valpolicella, Roberto Zorzi, invece spiega: «Premetto subito che la circolare Gabrielli non l’ha emanata il nostro Comune ma che è una normativa nazionale», dice il primo cittadino ambrosiano, riferendosi alla circolare emessa dal capo della Polizia Gabrielli, a seguito dei fatti di Torino dello scorso anno. Nel capoluogo piemontese, durante la finale di Champions League Real Madrid-Juventus, migliaia di persone davanti agli schermi che trasmettevano la gara, prese dal panico, scapparono all’improvviso. Una fuga per la paura che ebbe un tragico bilancio: una ragazza morta e centinaia di feriti per la calca in piazza. La circolare ha fornito nuove regole per la gestione degli eventi, fissando e distinguendo, di conseguenza, i compiti che spettano alle forze di polizia e quelli spettanti alle altre amministrazioni e agli organizzatori. «Spiace anche a me che il concerto non si faccia», prosegue il sindaco Zorzi «ma non si tratta di un concerto annullato dal Comune come scritto». Il sindaco Zorzi ne spiega il motivo: «L’autorizzazione a tenere un pubblico spettacolo, in questo caso il concerto, secondo quanto prescrive la normativa, va richiesta tramite lo sportello unico, il Suap, e autorizzata con un provvedimento specifico. Tale richiesta non è mai pervenuta al Suap di questo Comune». • M.U.

M.U.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1