CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.12.2017

Contributi alle materne, rinnovate le convenzioni

Massimo Ugolini Anche per l’annata in corso le quattro scuole d’infanzia paritarie, presenti nel Comune di Sant’Ambrogio di Valpolicella beneficeranno di un contributo per la loro gestione. Come accaduto negli anni scorsi, l’importo è stato deliberato dal consiglio comunale col voto favorevole della maggioranza e dei consiglieri di opposizione Bianca Pellegrini e Davide Padovani del gruppo Idea Comune; l’astensione di Paola Sartori (Al Servizio dei Cittadini), Marco Selmo (Libera Scelta) e dell’ex assessore Alberto Aldegheri. La convenzione coinvolge le scuole, gestite da comitati di genitori, don Ulisse Bertoldi a Sant’Ambrogio, Sacro Cuore di Domegliara, Angeli Custodi di Gargagnago e San Gaetano di Ponton. È previsto un contributo annuale complessivo per le 12 sezioni di 284 mila euro, di cui 92 mila euro per la Don Ulisse Bertoldi (4 sezioni), 72 mila euro per la Sacro Cuore (3 sezioni), 72 mila euro per la Angeli Custodi (3 sezioni) e 48 mila euro per la San Gaetano (2 sezioni) oltre ad ulteriori risorse per gli alunni portatori di handicap. «Come da prassi», ha affermato il sindaco Roberto Zorzi, «ci siamo incontrati con i presidenti delle scuole materne per discutere della nuova convenzione». «È emerso che la scuola d’ infanzia don Ulisse Bertoldi di Sant’ Ambrogio quest’ anno dispone di una sezione in meno, 4 anziché 5, per la mancanza di un numero sufficiente di bambini. D’accordo con i presidenti, è stato deciso di assegnare un importo di 23 mila euro a sezione alla scuola d’infanzia ambrosiana e 24 mila euro per ciascuna sezione delle altre 3 scuole». La decisione di erogare la somma complessiva di 284 mila euro, ha proseguito il primo cittadino, «è il frutto del ruolo fondamentale svolto dalle scuole paritarie in ambito educativo». Il consigliere d’opposizione Paola Sartori ha motivato il suo voto d’astensione, evidenziando: «Anche quest’anno non è stato introdotto il parametro Isee per le rette, che avrebbe consentito un’equa contribuzione da parte delle famiglie in difficoltà economica». Il capogruppo di Idea Comune Bianca Pellegrini si è detta preoccupata per la scuola d’infanzia della frazione di Domegliara. «Pare che le suore Orsoline abbiano messo in vendita l’immobile, sede dell’attuale scuola materna», ha affermato Bianca Pellegrini, che ha chiesto all’amministrazione di riconsiderare l’ipotesi di aprire una seconda scuola materna pubblica. «Quella presente a Monte», ha proseguito Bianca Pellegrini, «svolge un’importante funzione che verrebbe completata da un’altra struttura nella parte bassa del Comune». «La richiesta è alta, molte famiglie portano i propri bimbi in quelle di Bure o Corrubio, centri di altri Comuni». Immediata la risposta di Zorzi: «Non abbiamo preso in considerazione l’ipotesi di un’altra una scuola materna comunale». «Per quanto riguarda l’ infanzia di Domegliara, stiamo dialogando con i presidenti per valutare il futuro della scuola. La parrocchia ha già organizzato degli incontri con la cittadinanza, vedremo gli sviluppi». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1