CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

19.12.2015

Alessandro Guardini entra
nella squadra di Munari

Anche un creativo ambrosiano nelle grandi collezioni del Maestro Cleto Munari.

Alessandro Guardini è uno scultore creativo di Gargagnago che da molti anni lavora nella propria bottega d’arte producendo sculture di ogni genere su commissione, per parrocchie, Comuni, musei e studi di architettura. «Il caso ha voluto» racconta, «che conoscessi il maestro Cleto Munari che mi ha proposto di scolpire per lui una scultura. Io ho accettato la sfida ... ed è iniziata poi la prima collezione di ceramiche d’autore. Assieme alle opere di Cleto Munari», continua lo scultore ambrosiano, «ci sono anche lavori di altri grandi artisti di fama mondiale, persone molto originali. La collezione di ceramiche ha già iniziato il percorso espositivo in varie esposizioni in Italia. Ora sto realizzando delle sculture in marmo e tecniche miste, le quali oltre ad essere pezzi unici firmate da me per Cleto Munari», conclude Alessandro Guardini, «verranno inserite in mobili che diventeranno pezzi unici da collezione disegnati dal maestro Cleto Munari; una grande soddisfazione , se penso ai molteplici progetti realizzati da Munari con nomi eccellenti come Carlo Scarpa, Ettore Sottsass, Alessandro Mendini , Dario Fo, Sandro Chia, Mimmo Paladino, Lawrence Ferlinghetti, Paolo Portoghesi e molti altri non meno importanti».

Le opere di Cleto Munari sono esposte in molti musei al mondo come il Metropolitan museum of art ed il Museum of modern art di New York. Il curatore degli eventi e delle mostre è Pino Tavella che da anni segue il mondo dell’arte ed è vicepresidente dell’associazione culturale «Aldo Tavella».

Lo scultore ambrosiano ha intrapreso un percorso sempre in salita. È una passione coltivata sin da piccolo, sfociata con la frequentazione della scuola d’arte «Paolo Brenzoni» di Sant’Ambrogio e perfezionata alla la bottega dello scultore Romeo Marinello.

La mostra rimane aperta fino a martedì 22 dicembre al museo Fondazione Fioroni di Legnago.M.F.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1