CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.05.2017

Accademia Valpolicella
Primo master nelle vigne

Le Tenute Ugolini, dove prenderà il via il percorso di approfondimento sulla Valpolicella e il vino
Le Tenute Ugolini, dove prenderà il via il percorso di approfondimento sulla Valpolicella e il vino

Un’Accademia per approfondire il valore della Valpolicella. Questa la sfida lanciata dalle «Tenute Ugolini» che propongono una serie di incontri, a partire dal 10 giugno. Aperto a semplici consumatori e appassionati, con esperti e professionisti del settore, il corso darà diritto al «Master in Valpolicella». Giambattista Ugolini, titolare delle tenute tra San Pietro in Cariano e Fumane, apre la bellissima villa di Monte San Michele per dare un’importante opportunità a tutti di studiare la realtà di questa terra, la sua storia, la geografia, il fattore bio e il significato di applicare il protocollo Biodiversity friend. «Verranno sottolineati gli aspetti enologici produttivi, specifici della Valpolicella, le innovazioni e la ricerca continue per migliorare agronomia e produzione», spiega il giornalista e scrittore Bernardo Pasquali, uno dei relatori nel corso, «infine, uno sguardo alle strategie di comunicazione e marketing, nazionale ed internazionale, per il miglior posizionamento del brand Valpolicella e Amarone nel mondo».

Il percorso sarà coadiuvato da professionisti, botanici, agronomi, come Enrico Casarotti, ed enologi, come Enrico Nicolis e Gianmaria Ciman, giornalisti ed esperti degustatori, come Davide Zilio, oltre a Giambattista Ugolini e Tommaso Guglielmi. «L’Accademia ha l’obiettivo di avvicinare il consumatore al territorio e al prodotto, rendendolo partecipe e consapevole di tutte le attività che si compiono in cantina e nel vigneto, oltre alla degustazione», spiega Ugolini. «Parteciperà quindi a vendemmia, pigiatura e imparerà nel fruttaio, luogo dell’appassimento. Vogliamo che questa realtà produttiva, i suoi tempi e luoghi, siano compresi da dentro, senza filtri». Insomma un modo nuovo per avvicinare le persone ad amare questo territorio così antico e prestigioso.

Ma non è tutto: ci saranno anche percorsi di approfondimento e conoscenza delle più aggiornate pratiche agronomiche ed enologiche, degustazioni comparative per conoscere i profili sensoriali dei vini delle diverse vallate. «Si partirà dalla storia e si sfocerà anche nelle espressioni artistiche, culturali e tradizionalo che hanno legato gli uomini alla vigna e al vino nei secoli», continua Pasquali. «L’Accademia Ugolini offrirà a tutti l’esperienza vera di un vignaiolo e di un territorio così profondamente legato all’enologia».

Le prime tre lezioni saranno il 10, 17 e 24 giugno, dalle 9.30, nella sala didattica della villa, un tempo monastero e poi distaccamento degli ufficiali austriaci, successivamente restaurata con un’interessante opera di riqualificazione architettonica. Oggi la cantina è visitata da moltissimi turisti, italiani e stranieri, e appassionati del vino. L’Accademia si inserisce nel progetto di Valpolicella aperta, in cui Ugolini crede fortemente. «Aprire un territorio al mondo e fare della mia cantina uno spazio di studio di ciò che vivo quotidianamente è come condividere il mio sogno tra queste vigne», dice Ugolini. «Vorremmo, cioé, dialogare e far dialogare tra loro associazioni di sommellier, professionisti della ristorazione, esperti e operatori del mondo del vino, su diversi temi che, partendo dalla Valpolicella, riguardano a 360 gradi ciò che sta avvenendo nel mondo del vino, nel campo dell’innovazione e tutela del patrimonio ambientale, con un occhio di riguardo alle tecniche di valorizzazione, marketing e comunicazione di un brand, in questo mondo così evoluto e veloce, che vive costantemente il paradosso, tra tecnologia digitale e ritorno alla biodiversità». Per quanto riguarda il percorso dell’Accademia Ugolini per professionisti e operatori del mondo del vino, questo sarà a settembre, in date da decidersi. Le iscrizioni sono aperte al 389.6512732 o accademia@tenuteugolini.it.

Giancarla Gallo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1