CHIUDI
CHIUDI

14.01.2019

«Va potenziata l’illuminazione delle vie del paese»

Poche luci in paese: torna all’attacco il generale Renato Tomezzoli. «Il mio contributo», sostiene l’ex militare, «vuole andare verso la soluzione di problemi che interessano tutti i cittadini. E non c’è niente come l’illuminazione notturna che può dare un segnale per la sicurezza. Ecco, vorrei sottolineare che le vie del paese, per una maggiore percorribilità e sicurezza, dovrebbero essere più luminose tutto l’anno e non solo sotto le feste, anche se quest’anno qualcosa in più da parte dell’amministrazione comunale si è fatto con l’installazione delle luminarie natalizie». Secondo il generale, soprattutto punti nevralgici come piazza San Rocco e la sua chiesetta dovrebbero essere illuminati di più, come anche i centri delle frazioni. «Tralascio il lungadige Giacopini, uno dei punti più pittoreschi del paese, che, nelle recenti feste, è stato lasciato al buio. Non contando che anche i marciapiedi sono spesso poco percorribili dagli anziani». La provocazione di Tomezzoli è stata recepita dal sindaco Luigi Cadura, che puntualizza: «Per quanto riguarda la viabilità pedonale», spiega il sindaco, «in questi anni sono stati effettuati diversi interventi: ricordo le pedo-ciclabili di via Tre Santi e viale Verona, la ciclabile di via Carlo Alberto Dalla Chiesa che tante polemiche aveva suscitato e le corsie riservate a pedoni e ciclisti ricavate restringendo dove possibile le carreggiate, perseguendo anche una riduzione delle velocità veicolari». Un progetto che si riferisce al Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche. «Il Peba», aggiunge Cadura, «recentemente approvato e il Piano urbano della mobilità in dirittura di arrivo, prevedono un piano pluriennale di intervento: l’attuazione delle misure individuate sarà un impegno per la prossima amministrazione, anche se alcuni interventi potrebbero partire in primavera». Sul tema dell’illuminazione Cadura conclude: «Va predisposto il Pcil (Piano dell’Illuminazione per il contenimento dell’inquinamento luminoso, ndr.) che progetti gli interventi in un’ottica di medio periodo». •

L.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1