CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

04.02.2018

Scuola promossa a pieni voti I docenti verranno a imparare

L’Istituto comprensivo 1 di Pescantina in questi giorni ha ricevuto dall’Ufficio scolastico del Veneto la qualifica di «scuola innovativa». Il riconoscimento è a livello regionale. Tra le oltre 600 istituzioni scolastiche del Veneto, infatti, il Miur, il ministero dell’Istruzione e della ricerca, tramite i suoi uffici regionali, ha identificato alcuni istituti d’eccellenza che saranno meta di visite da parte dei docenti neoassunti in anno di prova. Si tratta di una novità di quest’anno scolastico che ha lo scopo di valorizzare le pratiche didattiche innovative, offrendo ai docenti entrati in ruolo la possibilità di formarsi direttamente anche nell’ambiente scolastico, a contatto con docenti tutor che mostreranno loro come si può fare concretamente una didattica innovativa e attiva. I destinatari di questa bella occasione di arricchimento professionale saranno due docenti, uno della scuola dell’infanzia e uno delle elementari che passeranno un giorno con la dirigente scolastica, Rossella De Vecchi e le docenti Cecilia Brentegani della scuola d’infanzia di Arcè e Francesca Bonafini della scuola primaria «Alunni d’Europa». Considerata la rilevanza formativa di questa sperimentazione, il Miur Veneto organizzerà a breve un seminario regionale in cui mostrare e diffondere le buone prassi didattiche e di formazione raccolte nelle scuole innovative del Veneto, per fornire stimoli di miglioramento alla qualità di tutte le scuole. «Siamo particolarmente orgogliosi di questo riconoscimento per le scuole dell’IC1 Pescantina», commenta la dirigente scolastica Rossella de Vecchi, «che premia un lavoro ormai quinquennale di tutto il corpo docente, nella direzione che va verso la sperimentazione e l’innovazione didattica. Siamo stati per anni capofila di reti sulla didattica e la valutazione delle competenze, realizzando anche prodotti utili al lavoro di tutti i docenti, in particolare un minibook per la valutazione delle competenze che verrà presentato al seminario che si terrà il 22 marco all’Istituto Levi Calabrese di San Pietro Incariano. Cambiare non è facile, ma è un impegno che assumiamo in vista della promozione delle generazioni future, che avranno sempre più bisogno di un bagaglio aggiornato di competenze culturali ed umane per affrontare le impegnative sfide del mondo che verrà». • L.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1