CHIUDI
CHIUDI

11.01.2019

«I soldi per Cà Filissine ci sono E la bonifica è una priorità»

L’onorevole Francesca Businarolo
L’onorevole Francesca Businarolo

Giungono rassicurazioni dai politici veronesi sulla bonifica di Ca’ Filissine e sul finanziamento di 65 milioni di euro che il ministero dell’Ambinete ha destinato per questo obiettivo. «Ca’ Filissine: i soldi ci sono e per il governo si tratta di una priorità. La bonifica ci sarà», conferma Francesca Businarolo, deputata del Movimento 5 Stelle, ora al governo, in merito alla discarica di Pescantina. Spiega la deputata pescantinese: «Se manca ancora il via libera all’accordo di programma, è esclusivamente per questioni burocratiche. Il ministero dell’Ambiente sta provvedendo alla nomina del direttore generale, dopo la scadenza, a fine anno, del mandato di chi ha ricoperto finora l’incarico. Sono in contatto costante con gli esperti del ministero dell’Ambiente, che mi hanno rassicurato sul fatto che la procedura di sostituzione interna è prossima alla conclusione. Le risorse ci sono: il ministro Sergio Costa ha già affermato che porteremo avanti la bonifica e lo faremo». Un certo disappunto emerge dagli esponenti del Movimento Ambiente & Vita che, assieme all’onorevole Businarolo erano andati a Roma, al ministero dell’Ambiente, per verificare di persona la situazione dei fondi destinati alla bonifica di Ca’ Filissine. «Nel nostro incontro a Roma», sottolinea il presidente del MA&V, Gianluca Godi, «la responsabile dottoressa Gaia Checchucci aveva sollecitato il Comune e le altre istituzioni a restituire velocemente firmato l'accordo perché lei stessa voleva instradarlo alla Corte dei Conti prima della sua scadenza di fine anno. Il MA&V ha quindi sollecitato la nostra amministrazione a provvedere a farsi carico di ciò ma purtroppo, questo è avvenuto con i tempi della politica». Duole constatare che tali tempi non coincidono con quelli della tutela ambientale e della salute, vedi anche l'ancora non iniziata indagine epidemiologica. Il MA&V comunque continuerà a fare la sua parte chiedendo sempre conto di ciò anche alle prossime amministrazioni dopo le elezioni comunali di primavera». Conclude l’onorevole Alessia Rotta del Pd: «Abbiamo portato avanti nelle sedi istituzionali il problema della bonifica di Ca’ Filissine raggiungendo, con l’onorevole Diego Zardini, il risultato di un finanziamento in grado di coprire le spese per un intervento radicale sulla discarica più grande del Veneto, senza apporto di rifiuti. Ci auguriamo che questo ora si realizzi e comunque vigileremo tutto l’iter di questa bonifica, attesa dalla gente di Pescantina». •

Lino Cattabianchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1