CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

09.12.2017

Finti poliziotti
dai richiedenti asilo
Denunciati 2 fratelli

I carabinieri davanti a Villa Vezza
I carabinieri davanti a Villa Vezza

Nuovi sviluppi dopo l'irruzione nel centro di accoglienza di Pescantina da parte di due persone.

I carabinieri di Peschiera del Garda hanno denunciato due fratelli. I due, di mezza età e vicini secondo l'Ansa agli ambienti della destra locale, sono accusati di violazione di domicilio, sostituzione di persona e interferenza nella vita privata.

Secondo quanto ricostruito dall’Arma, i due indagati hanno forzato la porta della villetta e dopo essersi presentati, uno come poliziotto e l’altro come proprietario dell’immobile, hanno iniziato a filmare con il loro telefonino le stanze e gli ospiti presenti. Uno dei nigeriani, a sua volta, dopo aver chiesto invano al falso poliziotto di mostrare il tesserino di riconoscimento, ha ripreso a sua volta i due, mentre altri hanno chiamato il 112.

Gli intrusi, infastiditi dal fatto di essere filmati, hanno sottratto con la forza al migrante il telefonino, rompendolo dopo averlo gettato a terra. In quel mentre è giunta una pattuglia dei carabinieri che ha portato in caserma i due estranei e dopo averli identificati li ha denunciati. Nessuna denuncia è stata finora sporta dai richiedenti asilo.

 

Sulla vicenda la Sinistra italiana di Verona ha inviato una nota di condanna per l’azione, chiedendo che «si ponga fine all’ondata razzista. Quanto vissuto e raccontato dai richiedenti asilo presso il centro ieri sera non lascia spazio a dubbi». Sinistra Italiana annuncia che «presenterà tramite i propri rappresentanti in Parlamento un’interrogazione».

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1