CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

24.12.2017

Don Renzo, la carità si diffonde

Si vive un'aria particolare nella parrocchia di Santa Lucia a Pescantina. L'aria della carità e del dono, portata da don Renzo. Tutti conoscono don Renzo, nel Veronese, per le sue opere a favore degli ultimi e perchè, ma questo è meno importante, ha regalato a papa Francesco la sua Renault 4. Ha 74 anni ma il suo dinamismo è pari a quello di un trentacinquenne. La stessa età che aveva quando, nel 1980, è stato spedito dal vescovo al Saval, nella periferia ovest di Verona, a creare una nuova parrocchia, Santa Maria Maddalena, che ben presto è diventata il fulcro delle attività del quartiere, in cui c'erano solo il capolinea dell’autobus e una scuola elementare, sotto il cui portico celebrare la messa. Vi rimase 25 anni, tutti dedicati a risolvere i problemi della sua gente. Problemi di ogni tipo: economici, psicologici, di dipendenza e frustrazione, disoccupazione: si è fatto povero tra i poveri ed ha accolto e cercato sempre tutti con spirito evangelico. Non sembri un panegirico questo. Lui, per primo, lo rifiuterebbe. Ma è il riconoscimento di un impegno che si è concretizzato in opere volte ad accogliere e sanare le ferite dei fratelli più soli. Nel 1985 fonda l’Ancora, Associazione di volontariato di matrice cristiana, per affrontare le molteplici situazioni di disagio con azioni concrete di aiuto. Lentamente l'Ancora travalica i confini del quartiere e della città. Parallelamente nasce nel 1997 la Fondazione «L’Ancora Onlus», per l’elaborazione e la promozione progettuale, la gestione e tutela del patrimonio e, soprattutto, dei valori fondanti; infatti elabora, promuove e sviluppa sul territorio di Verona e provincia, numerosi progetti per la prevenzione e cura del disagio di tutte le età. Ne ricordiamo alcuni. Il «Focolare l'Ancora» è un'iniziativa rivolta a bambini di età compresa tra i 6 ed i 14 anni, provenienti dal quartiere o da zone limitrofe, indirizzati dai Servizi sociali del Comune o dalla scuola: un solido punto di riferimento per bambini e ragazzi per costituire un ponte di collegamento tra loro, le famiglie di provenienza e la scuola. A Marzana c'è la Casa famiglia Iris, con momenti di aggregazione comuni come i pasti e le riunioni serali. Durante il giorno le attività sono diversificate a seconda delle età; vengono svolti lavori manuali nella tenuta agricola, nell’orto officinale e nella casa. La casa famiglia «Il Fiordaliso», che si rivolge a persone anziane autosufficienti, preferibilmente del quartiere, che per vari motivi non sono più in grado di condurre la vita da sole. Ed infine «L’Oasi Gina ed Enrico», che si trova a Settimo di Pescantina; è nata dalla ristrutturazione della casa nativa di don Renzo Zocca, donata da lui, e dai suoi cinque fratelli, alla Fondazione «L’Ancora Onlus» per la realizzazione di una grande struttura di accoglienza. Se per Santa Lucia di Pescantina è una benedizione avere il Circolo Noi con i suoi giovani, lo è altrettanto avere un parroco come don Renzo. Lo sanno tutti gli abitanti della frazione. • G.B.M.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1