CHIUDI
CHIUDI

31.01.2019

Debito di 918 euro a testa Colpa dei troppi mutui

Il municipio di Pescantina
Il municipio di Pescantina

«Il Dup 2019 - 2021, documento unico di programmazione, prende atto del risanamento della situazione finanziaria del Comune: gli equilibri sono rispettati, i fornitori vengono pagati tempestivamente, la stessa Corte dei Conti non richiede più relazioni straordinarie trimestrali come al momento del nostro insediamento». È questa la fotografia che il sindaco Luigi Cadura scatta dopo l’approvazione dell’ultimo bilancio del suo mandato, con l’obiettivo primario dell’aggiustamento dei conti. «Il risanamento», continua, «è stato ottenuto soprattutto grazie all’ estinzione anticipata di mutui che ha ridotto l’impegno per le rate dai due milioni all’anno del 2012 al milione e trecentomila euro del 2019, rendendo disponibili 700 mila euro all’anno per la gestione corrente. Nonostante l’estinzione anticipata di tre milioni, il fardello ereditato continua a pesare sui conti di Pescantina con un debito pro capite di 918 euro. In futuro prima di parlare di nuovi mutui, come prospetta il consigliere del Movimento 5 Stelle Samuele Baietta, bisogna fare seri piani finanziari trovando i soldi per pagare le rate». Sul fronte della spesa, si registra la chiusura della società comunale di riscossione. «Alla riduzione del debito», precisa Cadura, «si è affiancata una razionalizzazione della spesa attraverso un controllo meticoloso dei costi. Ad esempio, la chiusura della società Pescantina Servizi, che costava 300 mila euro all’anno, ha consentito di ridurre in modo drastico i costi per la riscossione dei tributi, riattivando l’attività di accertamento. Le banche dati verranno aggiornate entro il 2019. Grazie a simili accorgimenti le spese correnti sono contenute in 9,3 milioni di euro, con una media di 573 euro per abitante contro una media nazionale per i comuni della stessa dimensione di 710 euro ad abitante». La sfida dei servizi è l’altro fronte dell’impegno amministrativo. «Nonostante le ristrettezze economiche», puntualizza il sindaco, «riusciamo a confermare anche per gli anni a venire il sostegno alla scuola paritaria San Luigi e agli Istituti scolastici pubblici; confermiamo inoltre l’impegno a garantire i servizi di mensa e trasporto scolastico, con una spesa di circa 200 mila euro a carico del Comune, al netto di quanto viene corrisposto dai genitori». Per quanto riguarda le attività in campo sociale, il sindaco uscente e ricandidato ricorda che la parte del leone la fanno le attività in convenzione con l’Ulss 9, con un impegno economico di 600 mila euro: servizio di assistenza sociale di base, servizio educativo territoriale, servizio di integrazione scolastica e lavorativa, assistenza disabilità e servizio minori. Per i giovani proseguono i progetti Eurodesk, Writers, Aula studio, Carta Giovani e Onda volontaria, così come per gli anziani continua il servizio di assistenza domiciliare e il progetto «custode sociale» che offre interventi a domicilio di prevenzione sociale, piccola assistenza e aiuto nelle relazioni. Numerosi anche gli interventi nei confronti dei soggetti a rischio. Conclude Cadura: «Prosegue l’attività dello sportello donna e famiglia, uno spazio di ascolto e di sostegno rivolto a donne e uomini con operatori che si prendono cura dei loro problemi, proseguono inoltre iniziative in collaborazione con le scuole contro ludopatia, dipendenze, bullismo e cyberbullismo. Grazie alla collaborazione con la San Vincenzo, prosegue anche nel 2019 la somministrazione di pasti ai non abbienti utilizzando anche il cibo non consumato nelle mense scolastiche, vengono distribuiti anche 80 pasti al giorno». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lino Cattabianchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1